fbpx

Villa San Giovanni (Rc): il gruppo “Villa Riparte” chiede l’accesso agli atti del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

Il gruppo “Villa Riparte” ha richiesto l’accesso agli atti amministrativi ex art. 25 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale

comune-villa-san-giovanniIl gruppo “Villa Riparte” ha richiesto l’accesso agli atti amministrativi del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale. “I sottoscritti Consiglieri Comunali, nel rispetto delle prerogative agli stessi riconosciute dall’art. 25 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale, premesso che, nella seduta di consiglio comunale (8.8.2017) è stato completato, con la composizione delle commissioni consiliari, e dell’ufficio di Presidenza, secondo quanto previsto dallo statuto e dal regolamento consiliare vigente il quadro di riferimento istituzionale, per un efficace lavoro di supporto e di indirizzo e controllo politico-amministrativo che a fronte delle iniziative e decisioni rilevanti in corso e future, sicuramente necessitano di tutti i passaggi istituzionali e politici da svolgere con regolarità; in considerazione degli importanti impegni e problematiche sotto il profilo progettuale e di sviluppo del nostro territorio; alla luce delle attività, progetti, ed iniziative  in corso, in attesa, e/o in fase di start, come dichiarato a mezzo stampa dall’attuale esecutivo. Sussiste la necessità, di ottenere chiarimenti ed informazioni dettagliate in merito ai progetti e programmi di cui sopra al fine di poter contribuire alle scelte ed agli indirizzi in coerenza con i principi della trasparenza e della partecipazione, non solo in fase di deliberazione consiliare, ma soprattutto in fase di indirizzo e di controllo.

Tanto premesso, richiedono ai sensi dell’art. 26, comma 1, del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale di Villa San Giovanni, che Venga messa a disposizione, con conseguente rilascio copie(su richiesta dettagliata che sarà fornita dopo la consultazione degli atti) ai Consiglieri richiedenti, la documentazione, che di seguito dettagliatamente si specifica: Opere relative al Decreto Ambientale – “Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri”-  Gazzetta Ufficiale – Serie Generale n.292 del 13/12/2002 –  Gazzetta Ufficiale, n.147 del 27/06/2003, e ordinanza n.3296, del Presidente del Consiglio dei Ministri del 19 giugno riguardante “Interventi urgenti relativi all’attraversamento della Citta’ di Villa San Giovanni da parte di mezzi pesanti”, e n.71 del 26/03/2005 del 18 marzo 2005, pubblicato nella G. U. “Interventi urgenti di protezione civile, relativi all’attraversamento della Citta’ di Villa San Giovanni da parte dei mezzi pesanti”. Ogni comunicazione di accompagnamento correlata e collegata alla trasmissione del progetto di cui al punto (1); ogni ulteriore documentazione pervenuta all’Ente e finalizzata o connessa alla realizzazione delle opere del decreto ambientale. In particolare informazioni, e documentazione (elaborati progettuali e comunicazioni) tecnico –  economica, in merito alle opere ed allo stadio di avanzamento tecnico-funzionale del progetto relativo al/ai polmoni di stoccaggio località castelluccio, al molo di sottoflutto ed alla già prevista area mercatale, tutti interventi relativi ai fondi del “Decreto Ambientale di cui al punto n.1. Informazioni e documentazione da visionare in merito alle attività e/o progetti in merito ai successivi punti a,b,c: Contratto/Accordo di Programma 89 – 92 tra il MIT e la Città di Villa San Giovanni; variante di Cannitello; Stato di avanzamento del nuovo PSC comunale”.