fbpx

Terrore in Spagna, furgone sulla folla a Barcellona: sale a tredici il numero delle vittime, la Farnesina in contatto con le autorità spagnole [FOTO]

  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/PA
    LaPresse/PA
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/EFE
    LaPresse/EFE
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
/

Sale il numero delle vittime dell’attentato di questo pomeriggio a Barcellona: 13 i morti e almeno una ventina i feriti, la Farnesina in contatto con le autorità spagnole

Auto sulla folla su La Rambla a Barcellona

LaPresse/EFE

Avrebbe corso alla velocità di 80km/h per una folle corsa di almeno 530 metri il furgone che questo pomeriggio si è riversato sulla folla a Barcellona lungo il viale commerciale e turistico che attraverso il capoluogo della Catalogna, all’altezza di Piazza Catalunya. Sono diversi i testimoni che in questi minuti raccontano gli attimi di terrore vissuti sulla Rambla. L’autista, cercava di investire più pedoni possibile e dopo aver interrotto la corsa si sarebbe dato alla fuga a piedi. Il furgone che ha travolto la folla a Barcellona- riferisce l’Adnkronos- guidava a zig zag per colpire il maggior numero di gente possibile.  Il veicolo è poi andato a sbattere contro uno dei chioschi di Pla de la Boqueria. L’autore o gli autori dell’attacco sono ora trincerati nel bar “Luna de Estambul”.

E intanto cresce il numero  delle vittime: sale a tredici il numero dei morti  e  sono anche 20-25 quello dei feriti. In questi minuti La Farnesina sta verificando l’eventuale presenza di italiani nel luogo di Barcellona: “Palazzo Chigi segue da vicino gli sviluppi che vengono da Barcellona, in stretto raccordo con la nostra rete diplomatica e con le autorità spagnole”per verificare eventuale presenza di connazionali. La polizia catalana ha già parlato di “attacco terroristico”, ma ha smentito le voci riguardo una successiva sparatoria a seguito dell’attentato.

Secondo quanto riferisce la tv spagnola Rtve spagnola Rtve, la polizia starebbe negoziando la resa delle due persone che si sono trincerate in un ristorante turco di La Boquera e le teste di cuoi della polizia, della polizia spagnola, le ‘Unidades del Grup Especial d’Intervencio (Gei) sono state allertate per effettuare un eventuale blitz nel ristorante turco Aromas de Istanbul, dove si sarebbero  asserragliati l’autista del furgone ed un complice, si teme con ostaggi. Al momento centinai di turisti sono trincerati all’interno degli alberghi e ristoranti. Sempre secondo i media locali, nel furgone piombato sulla folla, la polizia avrebbe rinvenuto un passaporto di origini mediorientali, presumibilmente appartenente al killer. Un testimone all’emittente Canal 24 Horas racconta di aver visto il conducente: si tratterebbe di un giovane uomo, dai castelli castani e di magra corporatura, alto circa un metro e settanta. L’uomo indossa una camicia a righe bianca e blu. Ecco la fotogallery: