Taurianova, Forza Italia Giovani: “inaccettabile che il consigliere Caridi scelga di sostenere la giunta Scionti”

Per Forza Italia Giovani di Taurianova è inaccettabile che il consigliere Caridi sostenga la giunta Scionti

comune-taurianovaDure parole da parte di Forza Italia Giovani di Taurianova circa la decisione presa dal consigliere comunale Caridi. In una nota stampa, Antonella Stillitano dichiara che “è inaccettabile politicamente e moralmente che il consigliere comunale Caridi eletto ieri con i voti moderati di un CDX liberale, oggi scelga “impunemente” di sostenere la giunta Scionti, tradendo senza “se” e senza “ma”  il mandato affidatogli dai cittadini durante la tornata elettorale del novembre 2015. Puro opportunismo personale e scarsa considerazione della missione elettorale ottenuta quale forza di opposizione in seno al consiglio comunale, lo hanno indotto alla “transumanza” verso la coalizione dell’attuale primo cittadino taurianovese. Una politica legata a strategie di potere che ignora completamente gli interessi della comunità e che, sovvertendo completamente la sovranità democratica popolare, decide di confondere le regole del gioco. Sicuramente un segno di grande debolezza da parte della giunta cittadina che, così facendo, mette in risalto l’inadeguatezza dell’azione amministrativa, e soprattutto politica, del sindaco Scionti, fortemente sostenuto da tutti i vertici del suo partito (PD) in campagna elettorale, quegli stessi vertici che oggi rappresentano insieme a lui l’emblema del fallimento totale della politica a tutti i livelli.

Un  primo cittadino apparentemente sostenitore attivo del cambiamento della città ma che, in realtà, accoglie il Caridi nella sua maggioranza e tiene viva e vegeta la vecchia maniera di intendere la politica e, di conseguenza, la gestione della cosa pubblica. Un fallimento politico il suo, certificato da incoerenza e da una maggioranza variabile  più vulnerabile che mai. Un cambiamento in negativo che Taurianova non merita. Concludo senza non poche perplessità sull’”assenza” politica in questo delicato contesto dell’ex sindaco e nonché leader del gruppo Direzione Italia”, Roy Biasi, assolutamente indifferente ai recenti mutamenti politici e, più in generale, ignaro di una situazione locale sempre più orfana di una leadership di opposizione, attività, quest’ultima, indispensabile per vigilare e tutelare gli interessi  dei nostri concittadini. A Taurianova le regole fondamentali della democrazia sono state calpestate sia dallo strapotere di una maggioranza di CSX deleteria, sia da una parte di opposizione che pare abbia  smarrito la propria identità”.