Sicilia, ucciso a colpi d’arma da fuoco 58enne [NOME e DETTAGLI]

Trovato tra le campagne della Sicilia il cadavere di un 58enne, l’uomo è stato ucciso con cinque colpi d’arma da fuoco

PistolaÈ stato trovato nel suo podere in Palagonia, a Catania, il corpo di Francesco Calcagno, bracciante 58enne freddato con cinque colpi di arma da fuoco. Calcagno lo scorso anno ad ottobre sparò, causandone la morte, al consigliere comunale di Palagonia, il 41enne Marco Leonardo. In quella sparatoria rimase ferito in maniera non grave, il gestore del bar Paolo Sangiorgi, di anni 52. Dopo l’omicidio Calcagno si costituì ai carabinieri ai quali raccontò del credito vantato nei confronti del consigliere, pari alla somma di 3000 euro. Dopo un breve periodo in carcere e poi ai domiciliari,  Calcagno era tornato in libertà, perchè il gip gli riconobbe la possibilità della legittima difesa. Lo rivelarono le telecamere del bar in cui avvenne la sparatoria: anche il consigliere era armato, e fu il primo ad esplodere i colpi dall’arma da fuoco. Calcagno  era in attesa della fissazione della prima udienza del processo, era stato rinviato a giudizio per omicidio e porto abusivo di armi.