Sicilia, litiga con lo zio e lo fredda con 14 colpi di pistola: in manette 19enne [NOME e DETTAGLI]

19enne in Sicilia uccide lo zio con 14 colpi di pistola, a scatenare la furia omicida una lite

PistolaContinuano ed emergenze particolari sull’omicidio del 52enne agricoltore di Licata, Giacinto Marzullo. Secondo le indagini il nipote Giuseppe Volpe, di anni 19, a seguito di una lite con lo zio  avrebbe esploso contro l’uomo ben 14 colpi da una calibro nove regolarmente detenuta. Con molta probabilità, durante gli spari, la pistola si è anche inceppata, ciò spiegherebbe il ritrovamento ad opera dei   i militari di alcuni proiettili inesplosi sul selciato. Secondo la ricostruzione dell’accusa, la vittima prima di morire sarebbe stata rincorsa dal giovane per un paio di metri lungo una stradina di campagna. Giuseppe Volpe è stato raggiunto da un provvedimento di fermo nel carcere di Petrusa, dove già si trovava dall’alba perché scoperto in possesso di una cinquantina di piantine di marijuana.