Rende, raggirava le vittime con la “truffa dello specchietto”: denunciato 41enne siciliano [FOTO]

I militari di Rende (CS), grazie alla segnalazione di un cittadino, sono riusciti a risalire all’uomo, il quale poco prima aveva tentato di porre in essere una “truffa dello specchietto”, lanciando alcuni sassi contro un’autovettura

cofIn Rende (CS), i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà, un 41enne siciliano, per il reato di Truffa ed esercizio abusivo di una professione”. I militari operanti nella mattinata di ieri, in Rende (CS), via Molinaro, su segnalazione di un cittadino, controllavano l’uomo, il quale, poco prima, aveva tentato di porre in essere una “truffa dello specchietto lanciando alcuni sassi contro un’autovettura. Immediatamente rintracciato dai militari lo stesso veniva condotto presso la caserma della Compagnia Carabinieri di Rende ove, dai successivi accertamenti, emergeva che l’uomo:

  • Si era reso responsabile di altre due truffe, consumate nelle settimane scorse, nei comuni di Rende e Montalto Uffugo;
  • Esercitava abusivamente il mestiere di “Arrotino”, poiché mai iscritto presso alcuna Camera di Commercio come artigiano, utilizzando un congegno portatile di affilatura e molatura dei metalli.

Il 41enne veniva altresì proposto per il provvedimento del “Foglio di via obbligatorio” con divieto di ritorno nel comune di Rende (CS) per anni 3. I sassi utilizzati per raggirare le vittime e le attrezzature per il mestiere di arrotino venivano sottoposti a sequestro.