Reggio Calabria, terza serata Ecojazz a Ecolandia con “Toquinho in tour 2017, 50 anni di successi”

Grande successo a Reggio Calabria per la terza serata Ecojazz a Ecolandia con ”Toquinho in tour 2017, 50 anni di successi”

ecojazz terza serata (1)Il fascino indiscusso del Brasile è sbarcato in riva allo Stretto con l’esibizione magistrale di  Toquinho e l’eleganza ammaliante di Selma Hernandes. Due ore di performance che hanno ripercorso il repertorio musicale del maestro di origini italiane capace come pochi di toccare le corde più profonde del pubblico con cambi di ritmo e di timbri sonori che virano dalla samba, al jazz senza staccare mai le dita dall’arpeggio.

Un concerto fortemente voluto dalla direzione artistica. Un concerto difeso con le unghie e con i denti da Giovanni Laganà che, con la caparbia determinazione che gli ha consentito di superare tutti gli ostacoli immaginabili in 25 edizioni di Ecojazz, ha generato il colpaccio al quale aspiravano in tanti. Una positiva e fortissima tensione organizzativa che Giovanni Laganà si è portato fin sul palco al momento della presentazione quando finalmente ha potuto sciogliere le redini dell’emozione “per accogliere degli artisti che non hanno bisogno di presentazione”. E gli sforzi sono stati premiati con un lungo applauso di sostegno da parte della grande arena di Ecolandia in sold out e la gente in paziente attesa già dalle 20.

ecojazz terza serata (2)Poi le luci si sono accese sul proscenio in cui Selma ha avuto l’attenzione e l‘apprezzamento che la sua grazia artistica merita pienamente dando vita a questo spettacolo di emozioni prima che di note musicali che ha estasiato il pubblico con il quale la sintonia è stata immediata, complici anche tanti Brasiliani di passaggio a Ecolandia che si sono fatti sentire con calore e partecipazione.

Un tandem affiatato che ha portato nell’estremo sud d’Italia una delle pochissime tappe, dieci in tutto il territorio nazionale, previste per festeggiare i 50 anni di carriera musicale del cantante. Potenza del prestigio dell’Ecojazz e del suo patron, il teatro di Ecolandia ha avuto l’onore della tappa più meridionale del tour. L’esibizione della coppia Toquinho Hernandes è il risultato del felice incontro di due generazioni diverse che in questo live italiano sa parlare a persone di età diversa col medesimo successo. Così è stato nel resto d’Italia e così è stato nel live a Ecolandia.

“Quando sono arrivato qui – ha ammesso stupito Toquinho alla fine del concerto – pensavo che la location così periferica rispetto al centro della città non era adatta e che non sarebbe venuta tanta gente. E invece… mamma mia… siete tantissimi!”

ecojazz terza serata (3)A conferma dell’unicità del sito la stessa Selma Hernandes che alla fine del concerto si è concessa amabilmente a tanti fans nella piazza d’armi del forte Gullì, il cuore monumentale del parco, chiacchierando tranquillamente con tanti fans che si avvicinavano per foto e selfie. “E’ stata una delle tappe più belle del nostro tour – ha spiegato emozionata -. Qui più che in altre località italiane abbiamo sentito da parte del pubblico un calore e una vicinanza estremamente coinvolgenti che ci hanno dato una grande carica”.

Ma Ecojazz continua. Stasera si gioca in casa con il tributo a Mino Reitano reinterpretato in chiave jazz dal sax di Felice Clemente e del suo quartetto.