Reggio Calabria: solidarietà di Libera alla redazione dell’Avvenire

Libera esprime la più viva solidarietà nei confronti dell’Avvenire Calabria

liberaLa rete regionale calabrese ed il coordinamento reggino di Libera, insieme a ReggioLiberaReggio, appreso che nei giorni scorsi alcuni ignoti, dopo aver scardinato la porta d’ingresso, si sono introdotti nella sede della redazione del settimanale dell’arcidiocesi di Reggio Calabria – Bova L’avvenire di Calabria, esprimono la loro sincera e corresponsabile vicinanza al vescovo, padre Giuseppe Fiorini Morosini, al direttore Don Davide Imeneo e a tutti gli operatori del settimanale. “L’episodio, assolutamente grave, nella perversa mente dei mandanti e degli esecutori, intendeva probabilmente condizionare il costante servizio alla verità e alla giustizia, che ormai da decenni “L’avvenire di Calabria” svolge. Siamo certi che il vile gesto non bloccherà l’azione del prezioso strumento di libera informazione e di orientamento pastorale per i numerosi lettori. Nella speranza che presto si possa fare luce sul vigliacco episodio, la rete locale e regionale di Libera è certa che il settimanale “L’avvenire di Calabria” continuerà ad essere voce e stimolo educativo per le coscienze delle persone che desiderano lo sviluppo e la crescita di una Calabria e di un’Italia per le quali la ricerca della verità è un imperativo etico, un obbligo di coscienza, fondamento essenziale della libertà di ogni cittadino” conclude Libera.