Reggio Calabria: oltre 25 milioni di euro per l’adeguamento sismico degli istituti di secondo grado

Oltre 25 milioni di euro destinati a Reggio Calabria per l’adeguamento sismico degli istituti di secondo grado

scuolaOttime notizie dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria sul fronte dell’edilizia scolastica. Oltre 25 milioni di euro stanno per arrivare sul territorio metropolitano e saranno destinati alla  ristrutturazione, messa in sicurezza ed adeguamento sismico degli istituti di secondo grado. A dare notizia della ripartizione operata dalla Conferenza Stato –Regioni il Sindaco Giuseppe Falcomatà, Vicesindaco Riccardo Mauro e il Delegato all’edilizia scolastica Demetrio Marino. Una cifra che va a sommarsi a quella di 27 milioni già stanziata nei mesi precedenti, che porterà al rinnovo degli edifici scolastici dell’intero territorio metropolitano, con importantissimi interventi strutturali sulla vulnerabilità sismica. E se il primo effetto dell’importante finanziamento è quello della sicurezza dei ragazzi in un territorio ad alto rischio sismico e della realizzazione del diritto allo studio in un ambiente sano e confortevole, non è da trascurare anche la fondamentale ricaduta economica ed occupazionale che tale intervento avrà su tutto il territorio. “Un risultato del quale la città deve essere orgogliosa – sono le parole del Vicesindaco Mauro – in un campo importantissimo qual è quello della sicurezza nelle scuole, degli edifici pubblici, con una ricaduta non indifferente sull’occupazione. Questo denaro, infatti,  porterà grandi movimenti economici in tutto il comparto (ditte, fornitori, materiali etc), con nuovi posti di lavoro e un indotto considerevole su tutta l’area. I tagli sempre più frequenti nei confronti degli enti locali ci spingono anche a lavorare nella direzione di un continuo recupero di risorse come tutte le Amministrazioni attente dovrebbero fare. Ecco che la politica dell’Amministrazione metropolitana di Giuseppe Falcomatà – prosegue  Mauro – è quella di partecipare a tutti i bandi per intercettare risorse extra bilancio ed ottenere i massimi risultati in ogni campo. Confermiamo così il nostro programma di mandato che prevede un occhio di riguardo nei confronti di giovani e studenti, strade, scuole e dissesto idrogeologico. Questo finanziamento rappresenta la dimostrazione tangibile che un lavoro organizzato porta al raggiungimento degli obiettivi prefissati”.

Il finanziamento rappresenta per il territorio anche un primato, Reggio Calabria è, infatti l’unica città metropolitana ad aver ottenuto il 100 per 100 dello stesso, è la seconda tra Città Metropolitane e Province d’Italia per finanziamento complessivo e la prima in rapporto a quanto ottenuto dalla regione (25 milioni si 27). “Ecco che raccogliamo i frutti di un lavoro certosino del settore di competenza – afferma Demetrio Marino – intercettando un’ingente somma che va ad essere investita sugli istituti dell’area metropolitana, offrendo anche un’importante risposta alla sempre crescente richiesta occupazionale. Questo finanziamento rappresenta anche la ricompensa di un’attività strategica del comparto, che mira alla crescita sociale, culturale ed economica, alla realizzazione della sicurezza dei cittadini  ed al miglioramento generale della qualità della vita”. Il risultato può essere considerato un vero e proprio premio per l’attività svolta dai dirigenti che si sono susseguiti nel settore. “La nostra città ha ottenuto la seconda somma più alta d’Italia – dichiara il Sindaco Falcomatà – mi sembra un bel modo di festeggiare il primo anno dalla proclamazione di Reggio Calabria Città Metropolitana”. Adesso, dopo l’approvazione della Conferenza Unificata, “Decreto di riparto delle risorse art. 25, commi 1 e 2 bis, decreto legge 24 aprile 2017, n° 50, convertito con modificazioni dalla legge 21 giugno 2017, n°96”, si attende solo il completamento dell’iter burocratico.