Categoria: CALABRIANEWSREGGIO CALABRIA

Reggio Calabria, MSN: “il Sistema Sanitario Regionale crolla a pezzi”

“Mentre il teatrino della politica calabrese continua a consentire al Commissario Scura di annunciare concorsi per centinaia di posti tra medici, infermieri ed OSS e al Presidente Oliverio di smentirlo per prendersi personalmente il merito di aver sbloccato i citati concorsi, tutto il Sistema Sanitario Regionale crolla a pezzi di giorno in giorno, lasciando sotto le macerie le ultime speranze dei cittadini che si erano illusi con il rigore della scorsa legislatura di avere messo un punto sugli sprechi e di aver finalmente avviato una stagione virtuosa di ricostruzione dell’intero SSR. Notizia di questi giorni e’ l’ennesima perdita di un servizio e specificatamente del reparto di Ortopedia dell’Ospedale di Melito P.S. Dopo il tentativo di riunire sotto lo stesso tetto i reparti di Chirurgia, Ortopedia e Ginecologia, adesso chiude, pare momentaneamente (???), il reparto di Ortopedia per mancanza di medici che possano garantire la normale turnazione tra Locri e Melito. Nei Pronto Soccorso dell’intera Provincia ormai sono al collasso per l’enorme mole di lavoro che ricade su personale stanco ed esiguo. Per lo stesso motivo non si può garantire la dialisi ai turisti. Nei Poliambulatori le visite e gli esami specialistici sono rinviati a causa delle ferie. Le zone carenti della medicina di base sono inspiegabilmente bloccate da moltissimo tempo. Le attività di sportello continuano ad essere centellinate e nemmeno in tutte le strutture ed i giovani Medici optano per la libera professione perché per mancanza di concorsi adeguati. Il Movimento Nazionale per la Sovranità, considerando tutto questo vergognoso per la Politica ma grave e pericoloso per i cittadini/pazienti, sollecita ancora una volta le Autorità competenti affinché mettano da parte le lotte intestine di partito e si decidano una volta per tutte ad assolvere al loro mandato e garantire così i servizi sanitari costituzionalmente garantiti. Ultima annotazione non può che essere riservata a tutte quelle associazioni cittadine ed a certa informazione che nel recente passato erano sempre pronte ad esprimere giudizi negativi sugli Amministratori dell’epoca e che ora invece sembrano stranamente essere caduti in letargo”. E’ quanto scrive in una nota il Movimento Nazionale per la Sovranità di Reggio Calabria.