Reggio Calabria: la Regione parte civile nel processo contro il branco di Melito Porto Salvo

La Regione Calabria si costituirà parte civile nel processo contro il branco di Melito Porto Salvo, rinviato a giudizio per la violenza di gruppo su una minorenne che tanto ha scosso gli animi lo scorso settembre

cittadella regione calabriaL’enorme reazione di indignazione dei calabresi – dichiara il presidente della Regione Mario Oliverio -, sfociata nella manifestazione nazionale contro la violenza sulle donne organizzata per mia volontà il 21 ottobre successivo a Reggio Calabria, con la partecipazione della presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini, la ministra Maria Elena Boschi e la presidente della Commissione antimafia Rosy Bindi, ha visto decine di miglia di donne, studenti, cittadini dire no alla violenza e alla ‘ndrangheta. Adesso è arrivato il momento di schierarsi accanto alla vittima nel processo, che sarà una esperienza forte e impegnativa, per non farla sentire sola. Per questo, come anticipato alla manifestazione del 21 ottobre, la Regione si costituirà parte civile nel processo a Reggio Calabria per dire ancora una volta no alla violenza contro le donne e all’arroganza della ‘ndrangheta”.