Reggio Calabria, il Movimento “Oltre”: “il Tito Minniti finalmente vola”

alitalia aeroporto dello stretto reggio calabria panorama etna isole eolie milazzo sicilia (24)“Qualche giorno addietro vi è stata la conferenza stampa a cui hanno partecipato Città Metropolitana, Comune di Reggio Calabria, Regione Calabria e Sacal, che ha segnato speriamo, un punto di svolta per l’ampliamento dell’offerta volativa all’Aeroporto dello Stretto di Reggio Calabria Tito Minniti; un punto di partenza secondo noi molto importante che segna marcatamente una precisa volontà politica, in primis del Sindaco Giuseppe Falcomatà, affinchè si diano sempre più segnali incoraggianti. Certamente sono stati fatti notevoli passi in avanti grazie al duro lavoro quotidiano, portato avanti, in maniera precisa e zelante, da tutte le componenti Istituzionali e a loro anche va il nostro plauso. I nuovi voli per Milano, Roma e Torino sono un primo tassello importante che si aggiunge ai tanti traguardi raggiunti fino ad oggi, che fino a pochi mesi fa sembravano davvero irrealizzabili. In questi mesi le istituzioni tutte, a partire dal Sindaco Falcomatà, dalla Regione e dalla Sacal, nonostante le innumerevoli difficoltà riscontrate, sono stati tutti impegnati nell’unico ed importante risultato utile; non possiamo non ricordare il Prefetto De Felice, il quale ha svolto un importante ruolo all’interno di tutta questa vicenda: ma la cosa che più ci piace sottolineare e che tutti gli attori sopra menzionati hanno lavorato in sordina, lontano dagli interessi individuali, contro coloro che invece di remare verso la stessa direzione pensavano ad organizzare sit-in di protesta o ancora sparare a zero su chi ci sta mettendo la faccia per recuperare i disastri del passato. Tutto questo per fare in modo che i reggini vedessero garantito il loro diritto alla mobilità, facendo fronte non solo ai tanti ostacoli che in tutti questi mesi si sono presentati, ma anche e soprattutto da ultime alle difficoltà finanziarie evidenziate dalla compagnia Alitalia, che per anni ha operato in un regime di monopolio presso lo scalo reggino. Noi crediamo che tutto questo ad oggi ancora non basta, ma è un bell’inizio, saremo lì pronti a battere i pugni accanto a chi in tutto questo arco di tempo si sta spendendo per il nostro territorio, raggiungendo concretamente risultati importantissimi, ma il tutto va visto soprattutto in una visione futuristica e non di mantenimento del nulla, come fatto in passato; ecco perché l’incremento dell’offerta volativa deve essere accompagnata da un serio programma di sviluppo, più ampio, finalizzato a riorganizzare nel complesso il sistema dei trasporti nello Stretto, immaginando non più solo a parole una reale conurbazione tra Reggio e Messina che farebbe aumentare esponenzialmente il bacino di passeggeri presso il nostro Aeroporto, allora si che potremmo tutti dire con orgoglio di aver salvato il nostro Aereoporto. Infine la lungimiranza della nostra Amministrazione con la guida autorevole del suo Sindaco Avv. Giuseppe Falcomatà ha sancito, con la presenza in quell’assise dell’Assessore alla mobilità della Città di Messina Gaetano Cacciola, il segno del reale interesse dai dirimpettai siciliani con i quali, si è avviato un programma di completamento degli spostamenti nell’area dello Stretto, che lo si renderà maggiormente più esplicito nelle prossime settimane. Siamo altresì convinti che questi non sono solo che i primi passi importanti per una strategia più ampia, che vede protagonista il nostro Comune, la nostra Città Metropolitana, la nostra Regione, dopo infiniti anni di incapacità sotto tutti i profili, che hanno portato con decisioni opportunistiche lo scalo reggino sull’orlo della definitiva chiusura privandoci di tutto finanche di questo, ma noi possiamo oggi affermare di aver vinto”. E’ quanto scrive in una nota il Dott. Carmelo Versace, Responsabile Movimento OLTRE ed il Consigliere Comunale e l’Ing. Giuseppe Sera, capogruppo al Comune di Reggio Calabria (OLTRE).