Previsioni Meteo, stop al caldo: arriva l’aria fresca in Calabria e Sicilia, brusco calo termico nel weekend di oltre 12-15°C

Previsioni Meteo, l’aria fresca avanza anche al Centro-Sud: brusco calo termico in arrivo di oltre 12-15°C in molte zone

NuvolosoPrevisioni Meteo- Il vortice di bassa pressione nelle scorse ore ha raggiunto l’arco alpino, gli indici temporaleschi parlavano chiaro ( muCAPE molto elevato, anche superiore a 4500 J/kg e un DLS di (30/35 m/s) insieme all’indice EHI 0-3 km che ha raggiunto un valore alto a causa di elevata elicità di medio-basso livello, con le correnti forti a 700hPa e una divergenza della corrente a getto, con il flusso sciroccale umido da SE e da SSW hanno determinato la formazione di MCS e QLCS intense associati a grandine di medie/grosse dimensioni, frequente attività elettrica, e forti raffiche di downburst). E’ proprio quello che è accaduto in Veneto, la regione più flagellata dal maltempo, infatti violenti temporali, accompagnati da forti raffiche di vento lineari, con raffiche fino a 120km/h in particolare nelle aree balneari fra Jesolo e Punta Sabbioni hanno creato non pochi disagi. Il Centro-Sud invece dopo aver fatto i conti con il prefrontale africano, causato appunto dal vortice di bassa pressione che ha interessato il Nord, in queste ore i geopotenziali iniziano a calare un po’ ovunque. Il refrigerio al Sud si concretizzerà tra Venerdì e Sabato, quando si avrà un calo davvero sensibile della temperatura, con punte di 15 gradi in meno. La diminuzione della temperatura sarà maggiore nei settori esposti ai venti che soffieranno da Nord. Qualche fenomeno convettivo non è escluso sui rilievi appenninici centro/meridionali, ma in un contesto stabile. Da domenica avremo un graduale aumento della temperatura causato dall’arrivo della sesta ondata di calore soprattutto sulle regioni del Centro e del Sud, mentre che non dovrebbe assumere intensità come quella appena trascorsa, mentre il Nord potrebbe restare ai margini con un po’ di instabilità causata dai cavi d’onda provenienti dall’oceano atlantico. La settimana festiva del Ferragosto risulterà nel complesso “salva” da grossi disturbi, il caldo risulterebbe gradevole ed alcuni temporali potrebbero manifestarsi esclusivamente su alcune zone del Nord. Dando uno sguardo al medio e lungo termine sembra invece che attorno al 18-19 possa realizzarsi un nuovo stop dell’estate, con aria fresca atlantica pronta a gettarsi in Italia, approfondiremo tale ipotesi nei giorni a seguire, per ora non resta che goderci questo refrigerio, dopo il caldo record che ha infiammato tutta l’Italia.