fbpx

Pizzo Calabro (Vv): vivo successo al venticinquennale dell’Estatearte

Vivo successo di pubblico e critica alla celebrazione del venticinquennale dell’Estatearte di Pizzo Calabro

pizzo unoVivo successo di pubblico e di critica alla celebrazione del  venticinquennale dell’”Estatearte” di Pizzo, la rassegna d’arte di pittura, scultura e grafica, svoltasi nella ideale cornice della Sala convegni della Tonnara della Marina. L’evento, organizzato dal Comitato costituito da Angelo Silvestri, Mimmo Vallone, Matteo Murmura e Nicoletta Averta, con la collaborazione di Alfonso Salutato, ha costituito una delle pagine artistico culturali più esaltanti dell’estate napitina, catturando l’attenzione dei tantissimi turisti presenti. La notevole e prestigiosa  affermazione dei  pittori  e scultori che hanno esposto opere di forte interesse e pregio  è stata suggellata da un piacevole programma di intrattenimento che ha visto protagonisti bravi  musicisti del luogo con in testa Lino Vallone, celebre chitarrista dell’ex complesso “I Volanti”, Vito Rondinelli, Pasquale ed Eugenio Panzarella e la cantante Tiziana Ceravolo. Presentato da Angelo Silvestri, il venticinquennale di “Estatarte” , al quale era presente, tra gl altri, anche lo scrittore vibonese Salvatore Cantafio, si è aperto con il saluto dell’Amministrazione comunale affidato a Giorgia Andolfi,  il ricordo delle origini della rassegna  ad Antonella Marincola e di altri interventi , tra cui quello di Tony Bilotta e Mimmo Natale presidente del Kiwanis.

In questo contesto è emersa anche una proposta di invitare il Comitato ad allargare le fila dell’Associazione, aprendolo a giovani e meno giovani e a pensare anche ad una iniziativa che potrebbe portare “Estatarte” ad avviare, per le prossime edizioni,  un gemellaggio artistico culturale con Vibo Valentia e Tropea. Idea diretta ad intensificare ulteriormente l’impegno dell’attuale Comitato che sulla scorta del  successo fin qui fatto registrare  potrebbe conoscere nuovi e più estesi percorsi organizzativi con il coinvolgimento di altri cittadini. Intanto “Estatarte”, nei giudizi espressi nel corso dell’evento, ha raggiunto una ragguardevole statura artistico culturale, riscuotendo, tra l’altro, anche  l’unanime consenso dei protagonisti della rassegna. “La partecipazione di pittori e scultori di eccellente caratura – è stato commentato, tra l’altro – ha permesso a Pizzo di essere annoverata, oltre che per merito di altre straordinarie iniziative, tra le località di più forte attrazione turistica della Calabria che cambia.” Per la vibonese Antonella Di Renzo, reduce da esaltanti affermazioni anche all’estero,  e Neno Mirabello, due tra i più accreditati  espositori,  “la rassegna “Estatarte” è uno degli appuntamenti più appetitosi dell’estate napitina. La presenza e partecipazione di altri autorevoli colleghi artisti è riuscita a consolidare il successo organizzativo che dura ormai da 25 anni. E’ proprio per questo che con la presenza di noi tutti   abbiamo pensato di  “premiare” , con la notevole e qualificata platea di pubblico presente, le capacità e l’impegno del Comitato”.