Patti, la Notte per la Cultura giunge alla sua ottava edizione

La Notte per la cultura raggiunge a Patti la sua ottava edizione con numerosi turisti che affolleranno il centro storico della città

Schermata 2017-08-03 alle 13.39.24Anche quest’anno Notte per la Cultura, giunta alla sua ottava edizione, sarà protagonista dell’estate dei pattesi e dei sempre più numerosi turisti che giorno 5 agosto affolleranno le vie del Centro Storico di Patti alla ricerca di cultura, arte, musica e sempre nuove suggestioni.

La manifestazione promossa e organizzata da “Officina delle Idee – associazione di promozione sociale e sportiva dilettantistica”, si svolgerà – per il secondo anno consecutivo – in collaborazione con l’Indigeno Fest, innovativo contenitore artistico e musicale, che  ha dato nuovi interessantissimi spunti e contenuti  alla Notte più attesa dell’estate pattese, a partire dal tema che farà dal fil rouge alla serata, ovvero le “contaminazioni”.

Assai proficuo è stato inoltre, il “Cantiere di Idee” aperto nei mesi scorsi ed al quale hanno contribuito significativamente l’Associazione Artisti per Caso, l’A.S.D. Input, l’Associazione Universo, il Centro Studi Luca Pacioli, l’Endas Provinciale di Messina, Progetto Beank, l’Associazione PFM.

Non mancheranno le consuete visite guidate  lungo un affascinante percorso all’interno del Centro Storico pattese, studiato e realizzato in collaborazione con esperti e storici locali.

Caratterizzata come sempre da elementi innovativi, Notte per la Cultura 2017 rende disponibile una mappa online dei luoghi e dei monumenti interessati dall’evento, accessibile inquadrando dal proprio smartphone, con apposito lettore, il QR-Code presente sul volantino (realizzato dal bravo Pierluigi Gammeri), o digitando sul proprio browser l’indirizzo http://bit.ly/2upE728.

Già a partire dalle ore 18,00, sarà possibile fare un “viaggio nello spazio” visitando il Planetario installato nel Parco Robinson ed avvalersi dello spazio dedicato ai bambini appositamente studiato in collaborazione con  Pingu’s English di Patti.

Le visite guidate partiranno – alle ore 20:00, 20:30 e 21:00 – da Piazza Marconi dove, a cura dell’Ufficio Turistico Regionale sarà allestito un desk dedicato all’accoglienza e alla registrazione dei partecipanti.

I visitatori passando da Via Verdi raggiungeranno l’Antico Caffè Galante, sede della performance poetica “Dell’Immateriale”, ideata da Davide Galipò, Sebastian Recupero e Progetto Beank.

Proseguiranno poi verso Piazza Niosi, dove nella suggestiva cornice della Chiesa di San Nicola e della Fontana del Calice, assisteranno alla performance teatrale “Terre Sottili”, a cura di Valentina Martino.

Passando per Via Roma raggiungeranno la Vecchia Pescheria, sede dell’installazione “Viaggio nel pensiero”, curata da Maria Campana.

Attraversando, quindi, la Porta Reale si giungerà in Piazza Scaffidi, dove a Palazzo dell’Aquila, sede del Comune, saranno esposti il cinquecentesco Libro Rosso, con la nota lettera di Giuseppe Garibaldi, la Gala del Senato Pattese, il ritratto restaurato di Vittorio Emanuele II del pittore Francesco Nachera (1815-1881) ed il quadro raffigurante Santa Caterina nell’Ufficio del Sindaco; mantenendo l’impegno assunto dall’Associazione durante la campagna #IoStoconPiazzaSanNicola, nella sala consiliare verrà presentata una proposta di arredo urbano per Piazza Niosi, curata dal Centro Studi Luca Pacioli, su progetto dell’arch. Pierluigi Gammeri.

Saranno aperte al pubblico anche la splendida Chiesa di Sant’Ippolito, la sua Cripta e l’attigua galleria, che ospiteranno le opere di importanti artisti pattesi.

Prima del gran finale in Piazzetta San Biagio, sarà possibile, per la prima volta dopo tanti anni, visitare parte di Palazzo Galvagno, monumento storico recentemente restituito ai Pattesi dopo un lungo restauro, dove si potrà ammirare anche una bellissima installazione curata dalla Libreria Capitolo18 e dall’Associazione Artisti per Caso .

Il tour si concluderà con il concerto, a cura di Indiegeno Fest, che vedrà protagonisti i gruppi emergenti dei Big Mimma e delle Bubu Trio e la cantante Gabriella Martinelli, e con una degustazione di vini e prodotti tipici locali, grazie alla collaborazione con la Tenuta Gatti e con l’Azienda Di Blasi.