fbpx

Motta San Giovanni (Rc) in cammino verso il santuario della Madonna di Polsi

Motta San Giovanni: In cammino verso Il santuario della Madonna dei Polsi in Aspromonte a sciogliere il voto

 

20100714 REGGIO CALABRIA CLJLa chiesa di Polsi (RC)foto franco cufariNel 1144 sorge nel Comune di San Luca ( Rc), ad opera di un parroco con i finanziamenti di Ruggero il Normanno, il Santuario  Madonna della Montagna, uno dei centri  mariani più importanti della Calabria e della vicina provincia di Messina. “I ricordi  di un settantenne sono quelli che , ancora ragazzino , da Lazzaro in Motta San Giovanni in prossimità di Leucopetra vedeva partire le carovane per Polsi , formate da uomini e donne sia adulti che giovani, nonché dagli asini per il trasporto dei viveri ed all’occorrenza per il trasporto a turno delle persone.- I pellegrini seguivano per giorni e notti un tempo gli antichi sentieri a salire dal fiume Vallenera , monte Pittaro e Sagittario ed in epoca recente percorsi alternativi per Motta San Giovanni per poi proseguire attraverso l’Aspromonte sino al Santuario. Ci sono anche i ricordi di mezzo secolo fa di un allora ventenne che alla guida di una Fiat 500 la sera del 1° settembre partiva da solo da Lazzaro per salire da Gambarie e dirigersi verso la pianura sovrastante Polsi , ed in questo caso  l’ardire giovanile lo portava a partire la sera con molte ore di anticipo e , superato il monte Nardello, percorreva da solo in mezzo al bosco ed alla fitta vegetazione , per quasi due ore, senza incontrare nessuna altra auto ma solo intravedendo scoiattoli, ghiri , volpi  ed uccelli ,  la strada in discesa verso Polsi .- Trovandosi da solo sulla sua Cinquecento ed in mancanza di telefoni cellulari e di localizzatori , il giovane ventenne cominciava ad essere preso dallo sconforto ,  ma si rincuorava allorchè  agli albori del 2 Settembre finalmente giungeva alla pianura sovrastante Polsi, dove trovava parcheggiate numerose autovetture lì arrivate sin dal giorno precedente. Dal pianoro alla valle del Santuario la strada in discesa era allora una mulattiera raggiungibile a piedi. 

Il 2 Settembre , come ogni anno , è il giorno della Festa solenne in onore della Madonna di Polsi e sono tanti i fedeli ed i pellegrini  che raggiungono il Santuario da diverse parti della Calabria e dalla vicina provincia di Messina. Su un banco coperto da tovaglia di lino, le donne sciolgono il voto ed offrono alla Vergine Madre  gli orecchini ed i braccialetti ; gli emigranti che hanno fatto fortuna donano , previa registrazione,  banconote di grossa taglia  : una montagna d’oro e di denaro” conclude Domenico Crea.