Messinambiente: ennesimo ritardo pagamento stipendi, ridotta la retribuzione di luglio

lavoratori messinambiente“Non si può assistere silenti all’ennesimo atto di disorganizzazione dell’Amministrazione comunale, stante le gravi conseguenze per i lavoratori della partecipata del settore igiene ambientale”. Così  Ferdinando Vento, Responsabile Provinciale Igiene Ambientale e Pietro Fotia, Segretario Provinciale Fiadel Messina, commentano la notizia appresa dal comunicato del commissario liquidatore di messinambiente spa, secondo cui, causa non validità del DURC, i lavoratori percepiranno solo il 60% della retribuzione nel mese di Agosto. ” Tutto ciò non è tollerabile- continuano Vento e Fotia- “diciamo basta ai continui disagi che i lavoratori continuano a subire a causa degli errori degli amministratori comunali. Faremo di tutto perchè i responsabili paghino. Sicuramente parte della colpa è addebitabile ai precedenti amministratori della partecipata, ma il Comune, poteva pagare almeno la fattura prima della scadenza del durc; la stessa era stata inviata il 10 luglio e la scadenza del Durc era il 14 luglio ed il Comune ne era perfettamente a conoscenza, infatti l’azienda per pagare un pignoramento ha perso liquidità, con conseguente azione da parte dell’INPS, che non ha potuto rilasciare il durc. Di tutto ciò il Comune era informato e non ha fatto nulla, facendo si che i danni siano a carico quasi esclusivamente dei lavoratori. Non ci fermeremo- concludono- ed inizieremo tutte le azioni a tutela dei lavoratori”.