Messina in Festa sul Mare: la città apre le porte di Villa De Pasquale e della Biblioteca Universitaria

La città di Messina apre ufficialmente le porte di Villa De Pasquale e della Biblioteca Universitaria

LEPANTO 446 AL MONUMENTO 02Sono giunte in città oltre venti delegati del Network internazionale “Sulle rotte di Lepanto”, provenienti da: Atene e Lepanto (Grecia), Yuste e Tenerife (Spagna), Regensburg (Germania), Venezia, Palermo,  Gaeta, Marino (Roma), S. Severo (Foggia) e Nicosia (Enna). Le delegazioni sono state ricevute nella mattinata di oggi, nella bella location recentemente restaurata di Villa “De Pasquale” a  Contesse Messina, ospiti della dott. Grazia Musolino responsabile dell’Unita Operativa 2 del Polo Museale Regionale e della dott.ssa Giovanna Famà. La bella location di Villa “De Pasquale” a  Contesse Messina è stata recentemente restaurata e oggi grazie all’evento e alla presenza delle delegazioni straniere, resterà aperta alla città con ingresso gratuito.
LEPANTO 446 LO SBARCO 03Anche la Biblioteca Regionale di Messina “G. Longo”, grazie alla disponibilità della sua direttrice la dott.ssa Maria Teresa Rodriguez,  in occasione del 446° anniversario dell’arrivo a Messina di Don Juan de Austria, ha messo a disposizione dei visitatori: antiche carte geografiche che rappresentavano la terra “in tutte la sua estensione conosciuta”, atlanti, portolani che segnavano le distanze costiere da porto a porto, strumenti per risolvere calcoli di astromia di posizione e determinare la latitudine e la longitudine. Inoltre si possono visionare alcuni manuali utilizzati dai naviganti, che illustrano come si navigava nel Mediterraneo di Giovanni d’Austria.
Nel primo pomeriggio Il veliero “La Signora del Vento” giungerà nel porto di Messina, a bordo il principe Marcantonio Colonna, Comandante della Flotta Pontificia, che giungerà a Messina per aggregarsi a Don Giovanni d’Austria e unirsi al corteo storico navale dell’agosto messinese la IX edizione di Messina in Festa sul Mare “Lo Spettacolare Sbarco di Don Giovanni d’Austria”.
Ecco in successione gli appuntamenti del weekend: ieri pomeriggio si è svolto nella Piazzetta Lepanto “ü  Il Cunto dell’avventurosa storia di Scipione Cicala-Sinàm Pashà. Il bambino messinese rapito dai turchi. A cura del cuntastorie Filippo Cavallaro. Con la partecipazione della Compagnia Rinascimentale della Stella e di Franco Di Vincenzo (banniaturi) - Il Monumento a Don Giovanni d’Austria. Segni, Distici, Simboli e Iconografia di Andrea Calamech e Francesco Maurolico raccontati dall’arch. Nino Principato.
LEPANTO 446 PRINCIPE COLONNAOggi venerdì 4 agosto 2015  al Monte di Pietà alle ore 18.30  si svolgerà il Convegno ”Dallo Scontro all’Incontro. Nuovi percorsi mediterranei nel mare della Cultura” - Saluti iniziali: Fortunato Manti, Presidente Associazione Aurora Enzo Caruso, Direttore Artistico della IX Edizione della Manifestazione. Interventi di: Gianfranco Zanna, Fondazione Federico II, Palermo - Miguel Angel Martin Ramos, Segretario Rete di Cooperazione delle Rotte Europee dell’imperatore Carlo V” – Spagna - Piero Pettenò, Marco Polo System, Venezia - Lino Sorabella, Associazione “Tesori dell’Arte” di Gaeta.  Alle ore 19.30 – Spettacolo serale:  Il Senato Messinese e le danze Rinascimentali. Rappresentazione scenica a cura dell’Associazione Aurora e della Compagnia Rinascimentale della Stella Cervantes a Lepanto. Lettura di Guillermo Lòpez Reyes, Tenerife, Isole Canarie – Il Cunto dei Cunti “Il titanico scontro tra Don Giovanni e Alì Pashà raccontato da Miguel Cervantes”, a cura di Gaspare Balsamo.
Sabato 5 agosto alle ore 11.00 a bordo della Signora del Vento, incontro con il Comandante, gemellaggio con l’Istituto Nautico Caio Duilio e conferenza stampa. Ore 17.30 partenza corteo storico da Piazza Municipio – ore 17.40 partenza del Palio dalla rada di Grotte – ore 18.45 sbarco di Don Giovanni d’Austria al molo Colapesce e partenza corteo per raggiungere Piazza Municipio, straordinario momento scenico e a seguire lo spettacolo serale, che avrà come palcoscenico la strada antistante l’ingresso del Municipio e come platea la piazza, tutta la città è invitata a partecipare.