Messina, Crimi: “buche, botole, mattonelle e ciglioni da ripristinare in via Marco Polo a Contesse”

Buche,botole,mattonelle e ciglioni da ripristinare in via Marco Polo a Contesse ed al Villaggio U.N.R.R.A a Messina

perdita d'acqua contesse Il consigliere comunale Giuseppe Crimi chiede il ripristino di via Marco Polo a Contesse a Messina ed al villaggio U.N.R.R.A. In una nota stampa si legge che “lo scrivente Consigliere CRIMI GIUSEPPE della Seconda Circoscrizione interroga per l’ennesima volta gli indirizzi su citati a dare una risposta in merito all’oggetto in questione. Premesso che le proteste dei cittadini sono più che giuste in quanto rischiano quotidianamente la propria incolumità. In oggetto sono citati solo alcune gravi problematiche,perché la tematica riguarda tutta la 2^ Circoscrizione. Visto che ad oggi,nulla è stato fatto per risolvere il grave problema di rischio all’incolumità dei cittadini.1)Ciglione staccato davanti alla scuola “Salvo D’Acquisto”2)Ciglione staccato pressi Chiesa Madonna della Pace 3)Botole da ripristinare sui marciapiedi di Via Contessa Violante e Via Contessa Beatrice 4)Ciglioni staccati ad angolo Via Contessa Violante e Via Calispera 5)Mattonelle da ripristinare incrocio Via Marco Polo e Via Contesse davanti l’ingresso di un panificio (immaginate le difficoltà e i disagi per evitare la parte recintata che occupa il marciapiede e l’ingresso ,questo da 5 mesi) Alcuni di questi punti sono stati evidenziati con rete di protezione da circa un anno,i cittadini ancora aspettano il ripristino e vantano tutto il diritto di sicurezza e decoro. Nelle più gravi il fai da te dei cittadini è stato risolutivo. Considerato che ho attenzionato più volte la problematica a questa Amministrazione,con interrogazioni, a mezzo fax e segnalazioni alla Polizia Municipale quest’ultima puntualmente mi da riscontro per la grave problematica all’incolumità dei cittadini. Ma senza avere mai avuto nessuna risposta da dare hai cittadini,da parte dell’amministrazione Comunale.

 

Constatato che i cittadini della via Marco Polo e del Villaggio U.N.R.R.A vivono una grande situazione di pericolo e disagio e di rischio per l’incolumità e da comprendere la loro l’esasperazione in quanto non si sentono tutelati da quest’Amministrazione. Chiede per conoscere, quale sia la motivazione nel non ATTENZIONARE una cosi grave problematica a tutela e salvaguardia dell’incolumità dei cittadini, in merito all’oggetto su citato,dove chiedevo interventi a tutela dei cittadini che oggi sono diventati inderogabili. A questa mia ulteriore interrogazione gradirei da parte dell’Amministrazione Comunale, che intervenga in modo celere e concreto,in modo da evitare pericoli e disagi ai residenti di via Marco Polo ed a quelli del Villaggio U.N.R.R.A e non solo ma facendo un monitoraggio completo in tutta la 2^Circoscrizione poco attenzionata da chi ha competenza alle problematiche in oggetto”.