Messina, cresta sul carburante: 11 persone indagate per truffa alle partecipate del Comune

Scoperta truffa ai danni di Messina Ambiente Spa e Atome4 Spa, undici  le persone coinvolte

benzina4Dovranno rispondere  a vario titolo di falso e truffa ai danni della società Messina Ambiente Spa e dell’Atome4 Spa, le undici persone indagate dalle Fiamme Gialle nell’ambito dell’operazione Free fuel. L’inchiesta ha condotto alla scoperta di una frode escogitata ad arte dagli autisti dei mezzi delle società partecipate. Gli autisti, grazie ai gestori di due distributori di carburante a Taormina e a Letojanni, rifornivano i mezzi facendo risultare quantità maggiori di gasolio rispetto a quelle realmente erogate.  La quantità in eccesso di carburante veniva ripartita tra gli autori della truffa. Delle undici persone coinvolte, tre sono state raggiunte dal provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, otto  hanno l’obbligo  di presentazione alla polizia giudiziaria.