Messina, cassonetti Panoramica. La V Circoscrizione ci ripensa: “Proviamo con la differenziata”

La V Circoscrizione propone una soluzione per i cassonetti della Panoramica: “Un progetto pilota di raccolta differenziata concordato con l’Assessorato all’Ambiente e la stessa Messinambiente”

comitato Insieme per la Panoramica

comitato Insieme per la Panoramica

“In queste ultime settimane-scrive il Vice presidente Vicario della V Circoscrizione Franco Laimoil neonato comitato Insieme per la Panoramica sta intavolando una sorta di battaglia alla V Circoscrizione, all’Assessorato Ambiente ed alla stessa partecipata del Comune per la raccolta dei rifiuti ovvero Messinambiente, per la rimozione di quattro cassonetti per la raccolta rsu posti da sempre a ridosso del Complesso Residenziale di Linea Verde, in uno slargo denominato dai residenti Piazzetta Belvedere. Il problema – spiega Laimo- sembra sorgere nel momento in cui l’Amministratrice di un condominio della zona, richiede al Presidente della V Circoscrizione Dott. Santino Morabito, lo spostamento temporaneo al fine di poter riasfaltare il tratto privato che confina con la Via Nuova Panoramica; subito dopo aver asfaltato parte della stradina privata che porta ai condomini, i cassonetti sono stati riposti al loro posto originario; da qui la protesta dei residenti che non vorrebbero più rivedere i cassonetti in quel luogo che purtroppo per l’inciviltà di pochi alle volte rischia di diventare una discarica, soprattutto nel momento in cui si verifica un eventuale ritardo nella stessa raccolta. Una sorta di battaglia sui social si è aperta anche con pesanti ed infondate accuse nei confronti del Consiglio della V Circoscrizione, sempre sensibile alle esigenze dei cittadini, e sempre predisposto ad incontrare ufficialmente tutti i cittadini in sedute di Consiglio o di Commissione”.

Il Vice presidente Vicario della V Circoscrizione Franco Laimo commenta: “Mi sembra che si stia esasperando un po’ troppo una semplice e normale questione e si stiano gettando troppo impulsivamente giudizi su tutto il Consiglio Circoscrizionale, sfiorando i reati di diffamazione ed incitamento all’odio attraverso i social. Con la massima democrazia si può trovare una soluzione che possa soddisfare tutte le parti, attraverso il dialogo ed incontri con le istituzioni”.
Laimo sostiene che una soluzione potrebbe essere un progetto pilota di raccolta differenziata concordato con l’Assessorato all’Ambiente e la stessa Messinambiente, ”una raccolta differenziata che potrebbe essere avviata anche su parte del territorio della V Circoscrizione e che coinvolgerebbe i vari complessi residenziali; un gesto che eleverebbe e promuoverebbe il senso civico in tutta la comunità locale”.
La raccolta differenziata può funzionare- conclude- lo testimonia l’assoluta efficienza nei villaggi collinari e zone nelle quali è già stata avviata; avremmo così due obiettivi raggiunti: togliere dalla strada quei fastidiosi cassoni ed elevarsi ad un obiettivo civico che è sinonimo attuale delle realtà europee. Il confronto, il dialogo e la democrazia sono strumenti fondamentali della società evoluta e moderna al fine di superare eventuali incomprensioni, pertanto si rende disponibile assieme ai colleghi della V Circoscrizione ad eventuali colloqui con la comunità locale.