Messina, barche in avaria per guasto motore: salvate cinque persone [DETTAGLI]

Barche in avaria a largo di Messina, la Guardia Costiera porta in salvo 5 persone

Schermata 2017-08-11 alle 14.22.52Nel corso della giornata del 10 agosto, nell’ambito dello svolgimento delle attività d’istituto comprese nell’operazione “Mare Sicuro 2017”, la Guardia Costiera di Messina, con la dipendente unità navale CP 852, ha condotto diverse attività di soccorso e assistenza a diportisti in difficoltà.

In particolare alle ore 13.30 la Sala Operativa riceveva richiesta di assistenza relativa ad un natante da diporto alla deriva e con il motore in panne, in zona Pace a circa 700 metri dalla costa, con tre persone a bordo. La CP 852, giunta in zona, e dopo aver verificato il buono stato di salute degli occupanti, in considerazione dell’intenso traffico di attraversamento dello Stretto e per motivi di sicurezza, decideva di prendere a bordo le persone soccorse.

Alle ore 21.04 inoltre, perveniva segnalazione di una barca in legno di 4 metri con due persone a bordo con il motore in avaria che imbarcava acqua. La stessa si trovava alla deriva nello Stretto ad una distanza di circa 1,5 miglia nautiche da punta San Ranieri. Immediatamente veniva disposto l’invio in zona della dipendente motovedetta CP 852, che in pochi minuti raggiungeva la zona di operazioni, affiancando l’unità in difficoltà. La stessa veniva pertanto assistita e condotta in località “Ringo” nel Comune di Messina, ripristinando in tale modo le condizioni di sicurezza di attraversamento sia longitudinale che trasversale dello Stretto di Messina. Anche in questo caso la tempestività dell’intervento ha fatto si che non vi fosse nessuna ulteriore tragica conseguenza.

Anche per quest’anno, in vista del prossimo week-end di Ferragosto, la Guardia Costiera di Messina e l’Ufficio Locale Marittimo di Giardini Naxos, saranno particolarmente impegnati in attività di vigilanza e controllo, in mare e a terra, per garantire a tutti i turisti un sicuro ed ordinato svolgimento delle attività balneari e nautiche.

I Militari dipendenti saranno presenti con pattuglie rinforzate lungo tutto il litorale di competenza per monitorare che le attività di balneazione e di fruizione delle spiagge libere e degli stabilimenti balneari avvengano nel rispetto dell’Ordinanza di sicurezza balneare e delle altre normative vigenti, per prevenire comportamenti non conformi alle regole ed anche per fornire chiarimenti all’utenza.

Si rammenta inoltre che sul sito www.guardiacostiera.gov.it/messina è disponibile la consultazione delle Ordinanze locali e che, per qualsiasi emergenza in mare, può essere contattato il “numero blu” 1530. Questo servizio è completamente gratuito per il cittadino ed attivo 24 ore su 24, e consente di entrare in contatto con la centrale operativa della Guardia Costiera più vicina.