Maxi controlli dei carabinieri nel cosentino

carabinieri01Nelle ultime 24 ore:

  1. In Rende (CS), i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Rende, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà, un 19enne di nazionalità rumena residente in Rende (CS), per il reato di “Guida senza patente e falso ideologico commesso dal privato in atto pubblico”. I militari operanti nella nottata, in Rende (CS), controllavano l’automobilista alla guida della propria autovettura il quale, sprovvisto di documenti, esibiva una denuncia di smarrimento della propria patente di guida romena. Le successive verifiche consentivano di appurare che la denuncia di smarrimento era un atto falso e che il giovane non era titolare di alcuna patente di guida poiché mai conseguita. Il veicolo veniva sottoposto a fermo amministrativo.
  1. In Acri (CS), i militari della Stazione Carabinieri di Acri, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà, un 45enne cosentino residente ad Acri (CS), per il reato di “Lesioni Personali Aggravate”. I militari operanti accertavano che l’uomo, in Acri (CS), nella serata del 30 luglio 2017, a seguito di una lite scaturita per futili motivi, assaliva il fratello 52enne colpendolo con violenti pugni e schiaffi al volto. A seguito dell’aggressione la vittima veniva trasportata presso l’Ospedale dell’Annunziata di Cosenza, ove si trova tutt’ora ricoverato.