“L’altopiano dei giganti”: al via l’iniziativa di volontariato ambientale a Montalbano Elicona

“L’altopiano dei giganti”: volontari a lavoro per Montalbano Elicona

20479824_1596195797077614_6318731324959568478_nPrende il via a Montalbano Elicona  “L’altopiano dei Giganti”, l’iniziativa di volontariato ambientale internazionale con il duplice obiettivo di ripulire e ripristinare il settecentesco sentiero lastricato che dal centro abitato conduce alla località “Chiappazza” e alle vicine frazioni, e di verificare la fattibilità di un tracciato ad anello per la fruizione turistica delle bellezze naturali della città e di un tratto molto suggestivo dello stesso Torrente Elicona sul quale, letteralmente inghiottiti dalla vegetazione, insistono i resti di alcune decine mulini ad acqua risalenti ai secoli scorsi. L’idea iniziale e l’organizzazione nascono in seno all’associazione di volontariato “Ramarro Sicilia” che da tempo si impegna a favore dell’ambiente e della sua fruizione ragionata, ma è diventata progetto a seguito della fitta collaborazione con l’Amministrazione comunale di Montalbano Elicona e con il Centro di Educazione Ambientale CEA Messina. Il progetto si avvale del patrocinio di ARPA Sicilia, della Rete INFEA Sicilia, del Parco dei Nebrodi e della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia e gode del prezioso supporto operativo e logistico del locale CET (Centro Educazione Territoriale). All’iniziativa, che si svolgerà con le modalità tipiche del campo di lavoro volontario ed autofinanziato, parteciperanno una quindicina di giovani e meno giovani di età compresa tra i 5 ed i 75 anni provenienti da varie città d’Italia, Torino, Pavia, Catania, Caltagirone ed anche da paesi esteri come Spagna, Germania ed Ungheria. A margine dell’impegno centrale di intervento sui sentieri, i volontari saranno coinvolti in attività di fruizione culturale delle risorse del territorio, incontreranno l’Amministrazione comunale ed alcune associazioni e saranno, tra l’altro, nella giornata di mercoledì 9, ospiti del Parco dei Nebrodi, con visite ad Acquedolci e S.Agata di Militello. E’ inoltre programmato un incontro con il Presidente del Parco, Giuseppe Antoci.