Giardini Naxos, contrattazione decentrata: dipendenti in protesta

Lavoratori di Giardini Naxos allo stremo:  ”Dopo tredici mesi dall’ultima riunione di contrattazione la parte pubblica non ha ancora modificato la quantificazione delle risorse a disposizione”

GiardiniNaxosOggi a distanza di 13 mesi si è svolta presso il Comune di Giardini Naxos una riunione di Contrattazione Decentrata per la definizione dei CCDI 2015, 2016 e 2017. “Se non fosse stata per la giornata di caldo infernale- racconta la Fp Cgil- non avremmo trovato alcuna attenuante per la delegazione di parte pubblica che a distanza di 13 mesi dall’ultima riunione si presenta al tavolo senza aver effettuato le modifiche al Fondo Trattamento Accessorio per gli anni 2015, 2016 e 2017 che nella riunione scorsa si era impegnata a porre in essere”. “La FP CGIL, dichiarano Francesco Fucile segretario provinciale AA.LL. e la RSU FPCGIL, non possono più accettare tale stato di gestione delle relazioni sindacali. 3 anni senza contratto decentrato e per di più con il personale obbligato alle prestazioni per garantire qualsivoglia tipo di servizio. Una delegazione di parte pubblica che non riusciva a rispondere alle richieste di chiarimenti della parte sindacale, ammutolita di fronte alle proteste e con il Segretario Comunale appena insediatosi che non riusciva a giustificare tanto ritardo per delle mere correzioni alle determinazioni di costituzione dei fondi per il trattamento accessorio. L’Amministrazione sembra allo sbando, decine di riunioni ed incontri informali, accordi raggiunti e mai applicati. La FP CGIL non ci sta e nonostante le rassicurazioni del Segretario Comunale che si impegna a riconvocare il tavolo entro 15gg, dichiara che procederà nel più breve tempo possibile a sentire i dipendenti dell’Ente per le decisioni ed azioni da intraprendere sul piano sindacale e legale”.