Cosenza, conclusa la terza edizione del Festival della Dieta mediterranea

Ad Aiello Calabro in Provincia di Cosenza si è ufficialmente conclusa la terza edizione del Festival della Dieta mediterranea

x_nNel piccolo borgo medievale di Aiello Calabro si è conclusa la terza edizione del Festival della Dieta mediterranea, organizzato dall’Associazione Biologi Nutrizionisti Calabresi in collaborazione con il Comune, che ha visto anche quest’anno la  partecipare di  Istituzione Regionali nella persona della Dott.ssa Roccisano presente per  il terzo anno consecutivo alla manifestazione culturale, il mondo accademico rappresentato dall’Università Magna Grecia di Catanzaro e dall’Università della Calabria che insieme ei tanti professionisti del settore che si sono confrontati sulle  proprietà della dieta mediterranea e sull’influenza di quest’ultima sulla salute umana in termini di prevenzione di numerose patologie.

Tra gli altri argomenti trattati, la sostenibilità ambientale della dieta mediterranea, le proprietà di alcuni alimenti caratteristici del  territorio calabrese come il peperoncino, l’olio extravergine d’oliva, i grani antichi e la cipolla igp di tropea.

56_nNon sono mancati nemmeno quest’anno importanti associazioni del settore come Slow Food e Coldiretti.

Presente alla manifestazione quest’anno anche l’ENPAB (ente di Previdenza e Assistenza a favore dei Biologi) rappresentato dal Presidente la Dott.ssa Stallone, dal Dott. Altimari e dal Dott.  Nunziante che hanno portato i saluti dell’Ente ed arricchito il dibattito scientifico cultuale.

Si è registra la presenza di numerosi nutrizionisti provenienti da tutta Italia e professionisti del settore.

Il festival è stato caratterizzato dalla presenza di numerosi aziende enogastronomiche, spettacoli come cooking show a cura dello Chef Pasticcere Paolo Caridi e del Dott. Galatà con l’Equipe dei cuochi Calabresi, dall’associazione provinciale cuochi calabresi, spettacoli di pizza acrobatica, laboratori sensoriali sulle spezie, aree degustazioni vini, aree food, musei sulle arti contadine, reading letterari sull’Odissea, sketch ironici sulla nutrizione a cura della compagnia teatrale aiellese e tanto altro ancora. Insomma una festa sul cibo e le sue proprietà.

Non sono mancati i saluti del Sindaco di Aiello Calabro Dott. Franco Iacucci e degli organizzatori Dott. Saverio Bruni responsabile scientifico del Festival, del Consigliere Luca Lepore, e della Dott.ssa Daniela Maione coordinatrice dell’evento.