fbpx

Controlli nel cosentino: una denuncia

Carabinieri foto repertorioIn Rende (CS), i militari dell’Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rende, nel corso di servizi finalizzati al contrasto del fenomeno del “Degrado Urbano”:

  1. Deferivano in stato di libertà una 25enne di nazionalità rumena residente a Cosenza, per il reato di “Impiego di minori nell’accattonaggio”. I militari operanti sorprendevano la donna, nei pressi dei semafori di via Don Minzoni, in Rende (CS), mentre impiegava la figlia di 3 anni per chiedere l’elemosina;
  1. Segnalavano un 21enne di nazionalità nigeriana, per la violazione amministrativa di “Accattonaggio e Intralcio alla circolazione stradale”. I militari operanti, in Rende (CS), via della Resistenza, accertavano che il predetto mendicava in modo molesto in prossimità di un semaforo, creando intralcio e pericolo alla circolazione stradale. Al giovane veniva elevata la sanzione amministrativa di 25€.