Controlli a Rende: un arresto e due denunce

I Carabinieri della Compagnia di Rende hanno tratto in arresto un 53enne per incendio boschivo colposo, denunciata una persone per detenzione ai fini di spaccio, un’altra per  inosservanza degli obblighi della sorveglianza speciale

carabinieri01Nelle ultime 24 ore:

1. In Rose (CS), i militari della Stazione Carabinieri di Rose, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà, un 53enne di Rose (CS), per il reato di “Incendio Boschivo Colposo”. I militari operanti accertavano che l’uomo, in località Folino del Comune di Rose (CS), bruciava delle sterpaglie nel proprio terreno ma le fiamme, a causa del forte vento, si spostavano verso l’area boschiva circostante coinvolgendo alcuni alberi. L’incendio veniva poco dopo spento dall’uomo, con l’aiuto dei propri familiari, il quale, a seguito dell’accaduto, riportava lievi ustioni ed escoriazioni alle gambe ed al busto.

2. In San Fili (CS), i militari della Stazione Carabinieri di San Fili, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà, un 50enne cosentino residente a San Fili (CS), per il reato di “Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. I militari operanti accertavano che l’uomo, durante un controllo edilizio nei pressi della propria abitazione, alla vista degli operanti, nel tentativo di non farsi scoprire, sradicava e gettava dal balcone una pianta di “Canapa Indiana” coltivata in un vaso del terrazzo del proprio appartamento. La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro.

3. In Acri (CS), i militari della Stazione Carabinieri di Acri, al termine degli accertamenti, deferivano in stato di libertà, un 45enne cosentino residente ad Acri (CS), per il reato di “Inosservanza degli Obblighi della Sorveglianza Speciale”. I militari operanti accertavano che l’uomo, già gravato dalla misura della Sorveglianza Speciale, al momento del controllo non era presente all’interno della propria abitazione, violando gli obblighi cui sottoposto.