Catanzaro, grande attesa per l’evento “GNAM! Festival Europeo del Cibo di Strada”

Grande attesa a Catanzaro per l’evento “GNAM! Festival Europeo del Cibo di Strada” che andrà in scena dal 18 al 21 agosto

VOLANTINO FRONTE def CatArriva a Catanzaro,  dal 18 al 21 agosto, nell’Area Teti in via CapreraGNAM! Festival Europeo del Cibo di StradaIl festival itinerante, che ha già raccolto grande successo in tutta Italia, si propone di valorizzare la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla bio-diversità e la genuinità dei prodotti agroalimentari tipici. Protagonisti indiscussi di Gnam!, i prodotti tipici regionali più buoni, dal Sud al Nord Italia, con un’area dedicata anche alle eccellenze culinarie internazionali.

Street food e solidarietà

Ospite d’onore dello Gnam è Daniele Bonanni, titolare della storica trattoria di Amatrice Ma-Trù, cui tutti hanno espresso grande cordoglio e solidarietà per i lutti subiti e per l’immenso patrimonio perduto. A lui e ad un gruppo di volontari dell’area colpita duramente dal terremoto lo Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada ha offerto un’area gratuita, completa di cucine e tavoli antistanti, per cimentarsi nella famosa originale amatriciana e altri piatti tipici.  Amatrice Solidale ha già aderito alle precedenti tappe romane di Gnam! riscuotendo enorme successo, proprio dove l’amatriciana è severamente giudicata dai suoi cultori.

I prodotti tipici

Il peperoncino è il protagonista assoluto dello stand della Calabria dove la ‘nduia fa il suo gioco di diversi panini assieme al tartufodella Sila e la crema di cipolle di Tropea. Ma per esplorare diversi sapori e tradizioni, i calabresi troveranno tante altre delizie come le prelibate bombette della Valle D’Itria: l’involtino di capocollo con all’interno un formaggio canestrato, cotto alla brace secondo un metodo preservato nella tradizione delle antiche macellerie dall’associazione dedicata a questo piatto tipico, “Quelli della Bombetta”. Gustosissimi anche i “panini di mare” con polpo e il pescato del giorno, protagonista anche di fritture freschissime.

Dalla Sicilia, i famosi pane e panelle, pane ca’ meusa, e i cannoli preparati con la ricotta fresca, gli arancini di vario tipo dell’Antica Focacceria San Francesco, un nome noto in tutto il mondo, una vera e propria icona del gusto, ai cui tavoli sedevano costantemente gli scrittori Leonardo Sciascia e Luigi Pirandello.

La Campania fa mostra di sé con un patrimonio di dolci fatti a regola d’arte: la pastiera, il babà declinato in vari gusti, le sfogliatellee le aragostine. Partenopea anche la “montanara”, un piatto storico, che ha preso questo nome perché era la merenda tipica dei pastori che scendevano dalle montagne: una golosa pizza fritta, condita con mozzarella pomodoro e basilico. Troverete poi il caciocavallo “impiccato”, ovvero appeso sulla brace dove si fonde per “cadere” sulla bruschetta secondo una tradizione antichissima. Dalle antiche tradizioni pastorali del Centro Italia, arrivano gli originali arrosticini abruzzesiuna vera prelibatezza rispetto a quelli che potreste aver assaggiato fino ad oggi; chi li prepara sulla griglia è, infatti, lo stesso allevatore che pone anche attenzione ai pascoli delle sue pecore per ottenere carni uniche.  La Toscana ci porta il sapore dei veri hamburger, di pura razza Chianina, e ci insegna come far mangiare questa squisita carne ai nostri figli, confezionandela, proprio per i più piccoli, in un memorabile panino “cittino”.

Lo gnocco fritto con gli affettati emiliani dop è da assaggiare, condito da una simpatia irresistibile dello chef che lo prepara ma non vuole condividere con nessuno la ricetta segreta della nonna.

Le eccellenze internazionali

Ma venire allo Gnam! Festival Internazionale del Cibo di Strada significa anche fare un suggestivo viaggio nelle altre culture. Nell’isola internazionale, infatti, saranno presenti una churrascaria brasiliana in cui gustare la picanha arrostita, e a seguire le varie specialità messicane come tacos (ottimi per chi mangia gluten free) e burritos, mentre dalla Spagna arrivano paella e tapasinnaffiate da sangria. Si continua nel Venezuela con il churro e le arepas di mille gusti diversi, anche qui con varie ricette gluten freeNello stand Ungheria i dolci kurtoskalacs. Infine specialità greche, la moussaka, il gyros pita, il souvlaki. 

Tutti i piatti sono preparati rigorosamente davanti agli ospiti, con materie prime freschissime.

Il Festival del Cibo di Strada è un evento che valorizza la conoscenza delle tradizioni alimentari come elementi culturali ed etnici, puntando sulla bio-diversità e la genuinità dei prodotti agro-alimentari tipici. Lo Gnam! ha un livello della selezione molto elevato sul prodotto tipico, quindi le protagoniste saranno le grandi eccellenze di settore.