Brexit: “Gran Bretagna pronta a pagare fino 40 miliardi di euro”

Brexit MayLa Gran Bretagna sarebbe disposta a pagare fino a 40 miliardi di euro all’UE per saldare il conto della Brexit ma a patto che Bruxelles accetti di negoziare l’accordo economico nel contesto di un’intesa sulle relazioni future che comprenda anche un accordo sul commercio. E’ quanto rivela il Sunday Telegraph citando funzionari di Whitehall. Non sono “per niente corrette” le voci di stampa secondo cui il Regno Unito sarebbe disposto a pagare all’Ue un ‘conto del divorzio’ per la Brexit fino a 40 miliardi di euro. Lo ha detto una fonte autorevole del governo britannico all’emittente Sky News. La fonte ha inoltre precisato di non “avere idea” sulla provenienza dell’ipotesi avanzata dal Sunday Telegraph e ripresa da altri domenicali. Mentre Downing Street si è rifiutata di fare qualsiasi commento ufficiale in proposito, sottolineando che i negoziati con l’Ue sono in corso. Il governo di Londra in passato aveva affermato di voler trovare un “accordo giusto” con Bruxelles rispetto ai suoi “diritti e obblighi come stato membro uscente” dall’Unione. La Commissione Ue “non commenta voci sulla stampa nè specula sulla cifra dell’accordo finanziario con il Regno Unito” per la Brexit, ma Barnier ha più volte detto che “non si tratta di un conto ma di un accordo finanziario che copre tutti gli impegni del Regno Unito in quanto membro dell’Ue”. Lo apprende l’Ansa da fonti Ue. Per quanto riguarda la sequenza degli eventi, le fonti ricordano che “prima deve avvenire il divorzio, e poi il chiarimento sulle future relazioni una volta che ci siano progressi sufficienti su questioni chiave come diritti dei cittadini e accordo finanziario”.