A Gambarie il convegno U.N.U.C.I. “La Storia di Reggio”

Storia ReggioIl convegno “ La Storia di Reggio” si terrà Sabato 12 agosto 2017 alle ore 9.30 nel cuore del Parco Nazionale dell’Aspromonte, nel centro di Gambarie al piano terra dell’Hotel Miramonti. Dopo i Saluti delle Autorità presenti , i lavori del Convegno saranno introdotti dal Presidente sella Sezione UNUCI (Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia) di Reggio Calabria 1° Cap. Ing. Nicola Pavone (Dirigente Scolastico a riposo) , che avrà anche il ruolo di moderatore.- A seguire la proiezione del documentario di Gaetano Labate “La Storia di Reggio mai raccontata – dalla fondazione al terzo millennio” e la presentazione del libro di Francesco Arillotta “I grandi momenti della storia di Reggio Calabria” Relatori saranno il Prof. Francesco Arillotta , Storico Deputato di Storia Patria per la Calabria, ed il Ten. in congedo Gaetano Labate, documentalista reggino. Eventuali interventi concordati dovranno avere la durata massima di cinque minuti. L’invito alla partecipazione dell’evento di elevata valenza storico-culturale è rivolto a tutta la cittadinanza, con diffusione indirizzata in special modo agli associati , ai familiari, agli amici ed ai simpatizzanti dell’UNUCI. Le strade che portano a Gambarie sono tante : una parte da Melito Porto Salvo va verso Bagaladi per proseguire sino a “Tre Aie” e poi arrivare al Centro di Gambarie ; una seconda da Reggio Calabria sale da Condera , Terreti , Ortì e poi va verso Gambarie un’altra , in parte nuova ed ancora in via di costruzione, parte da Gallico passa da Mulini di Calanna e , in attesa del completamento, prosegue per il solito itinerario sino a Santo Stefano in Aspromonte per poi arrivare a Gambarie ; ancora una strada sale da Villa San Giovanni passa per Campo Calabro , San Roberto e prosegue sino al Laghetto di Rumia per poi proseguire per Gambarie , infine da elencare , tra quelle più note ai residenti del versante calabrese che gravita sullo Stretto di Messina , quella che sale per Gambarie con inizio tra Scilla e Bagnara.