Villa San Giovanni (Rc): “rammaricati per la sospensione della tariffa ridotta per persone affette da gravi patologie”

A Villa San Giovanni è stata sospesa la tariffa ridotta alle persone affette da gravi patologie

immagine-caronte-touristAvendo appreso la notizia che la Società Caronte Tourist  Spa ha sospeso a tempo indeterminato  nel mese di luglio la distribuzione di” biglietti autorità” a tariffa ridotta destinati alle persone affette da gravi patologie e residenti sulla sponda calabra che dovevano  attraversare lo Stretto di Messina per visite o esami medici, l’ Associazione “Specialmente Preziosi” manifesta tutto il proprio rammarico per una scelta che colpisce le persone più fragili e bisognose di sostegno del nostro territorio. “Specialmente Preziosi“, costituitasi dopo un percorso avviato in seno alla Consulta Comunale del Terzo Settore di Villa san Giovanni e operante nel sociale con particolare attenzione al mondo della disabilità è vicina a tutti coloro che ,giorno dopo giorno, si confrontano con problematiche complesse e dolorose e  sente l’esigenza di esprimere costernazione e stupore per la scelta operata dalla su citata Società. Tale scelta infatti seppur legittima, in quanto non si tratta di un diritto derivato da disposizioni di legge ma piuttosto di una sensibile attenzione dimostrata finora dalla Caronte Tourist Spa, finisce così inesorabilmente  per colpire  quanti  già vivono , seppur con dignità, una quotidianità complicata.

Non pensiamo né vogliamo credere che sia venuta meno la sensibilità che aveva portato la su citata Azienda ad offrire tale agevolazione, e pertanto se la scelta della Società Caronte Tourist Spa è stata dettata da gravissimi e reiterati  abusi emersi nell’utilizzo dei biglietti a tariffa agevolata nel contempo pur essendo noi i primi a censurare tale illecito comportamento non comprendiamo però perché anziché colpire chi ne ha abusato o non ha opportunamente controllato si vada di fatto a colpire coloro i quali ,in reale stato di bisogno, da quei biglietti  traevano un concreto sollievo.

 Pertanto si invita e si esorta vivamente la Società Caronte Tourist Spa a rivedere la scelta fatta, reintroducendo l’agevolazione e non permettendo più a chicchessia gli abusi del passato. Il reale controllo infatti è a piena tutela delle persone veramente sofferenti  e darebbe inoltre in tal modo pieno compimento al nobile intento della società. Mantenendo invece la scelta fatta al danno si aggiungerebbe la beffa ed a rimetterci sarebbero sempre  i più deboli che per reali motivi di salute  non potrebbero  usufruirne  pur avendone estrema necessità  mentre le autorità per motivi “istituzionali” continuano  ad usufruire di questo privilegio  probabilmente  anche  senza nessun controllo!!”. Lo scrive in una nota la Consulta  Com.le del Terzo Settore e l’Ass. Specialmente Preziosi  di Villa San Giovanni.