Villa San Giovanni, Alternativa Popolare: “avanti con le linee programmatiche di governo”

villa-san-giovanniA poco meno di un mese dal voto comunale dell’11 giugno i simpatizzanti, gli iscritti e tutti coloro che si riconoscono nell’area politica moderata di centro e nel partito di Alternativa Popolare si sono riuniti per la disamina chiara e puntuale del risultato elettorale. Appare scontata a tutti l’enorme importanza e rilevanza di Alternativa Popolare, che ha dato dimostrazione di essere stata, anche questa volta, la forza trainante all’interno della coalizione di governo, confermata dallo straordinario consenso ricevuto dai diversi candidati, ben otto, sull’intera lista formata da 16, di ispirazione moderata e vicini al Sindaco Giovanni Siclari ed al partito di Alternativa Popolare. Riconoscimento importante quello dei vari candidati dal primo degli eletti Pietro Caminiti alla dirigente scolastica Barbalace, dall’Ammiraglio Bellantone, al giovane Ing. Imbesi, dal Consigliere Morgante ai candidati Sandro Aragona, Nino Donato e Mariagiovanna Santoro. Tutti candidati che hanno contribuito con la propria elezione e con i consensi personali ottenuti a delineare un gruppo politico importante che si riconosce, in un area politica moderata e centrista, vicino agli obiettivi programmatici di Alternativa Popolare che ha guidato la formazione della lista in modo capillare attraverso l’adesione di personalità e professionalità importanti che continueranno a dare il proprio contributo in termini di idee e di lavoro al fine del raggiungimento degli obiettivi di mandato della coalizione guidata dal Sindaco Giovanni Siclari. Uno scenario politico importante che non può essere sottaciuto nel rispetto dei tanti concittadini che hanno riconosciuto il consenso e che potranno continuare a dialogare con i propri rappresentanti istituzionali eletti in seno al Consiglio Comunale o vicini alla squadra di Governo, rappresentati dal Sindaco Siclari oltre che dagli assessori Caminiti, Morgante e dalla figura tecnica D’Agostino, in considerazione della volontà dichiarata di Alternativa Popolare e di tutti i simpatizzanti e gli iscritti a quest’area politica di centro di iniziare una fase di ascolto delle esigenze e delle problematiche della cittadinanza attraverso la presenza costante nel territorio delle persone che si riconoscono nell’area politica suddetta. Senza voler sminuire la forza e l’apporto di ogni singolo alleato, così come nelle ultime due competizioni elettorali precedenti, Alternativa Popolare, che vanta tra i suoi iscritti molti dei soci fondatori del partito di Alfano, rimane la forza trainante della coalizione Leali per Villa, non solo in virtù del riconoscimento della figura del “primo cittadino” ma soprattutto per il lavoro fatto nella composizione della lista, che ha visto i dirigenti locali e nazionali impegnati alla condivisione di un programma di mandato che ha consentito l’individuazione delle tante professionalità presenti nell’ultima competizione elettorale. Capiamo bene che il momento elettorale prossimo alle elezioni politiche nazionali ha aperto in Città, e soprattutto in senso al consiglio comunale una fase di “conquista” di posizioni politiche post elezioni, da parte di partiti che avevano limitato la propria presenza all’interno della lista al minimo indispensabile. Ma tutto ciò rientra nella normale dialettica politica ed in una fase storica caratterizzata dalla presenza di personalità politiche nazionali e regionali che hanno inteso dare il proprio contributo alla vittoria della coalizione guidata dal Sindaco di AP Giovanni Siclari. Oggi naturalmente poco importano le posizioni politiche ma l’obiettivo principale è quello di avviare tutti assieme il lavoro che la comunità villese si auspica al fine di portare a termine le tante attività programmate da anni sul territorio comunale, alcune di esse in fase di prossima realizzazione. Ovviamente la conferma di tutti gli ex consiglieri di maggioranza della precedente esperienza amministrativa comunale, guidata sempre da un Sindaco di Alternativa Popolare e questo per la terza volta di seguito, è sicuramente un segnale politico importante della corretta valutazione che gli elettori hanno inteso fare con il voto dell’11 giugno u.s. nonostante una parte consistente di AP, espressione del gruppo politico dell’ex sindaco Rocco La Valle, in contrasto con le indicazioni del coordinatore provinciale, Sen. Nico D’Ascola, ha deciso di abbandonare l’area di appartenenza, non sostenendo Siclari, candidato sindaco di Alternativa Popolare, dando, invece, il proprio contributo elettorale al principale suo avversario politico, ovvero il candidato sindaco del PD. Oggi si apre una nuova e più interessante fase politica, con la riconferma del ruolo cardine di Alternativa Popolare alla guida della Città, dopo le ultime due precedenti esperienze, nella consapevolezza che il lavoro continuo e costante per la risoluzione delle problematiche del territorio, il completamento dell’innumerevole progettualità avviata da anni in Città da uomini e donne di AP e delle altre forze politiche alleate, rappresentano il principale obiettivo da perseguire, indipendentemente dal colore politico di ogni singolo consigliere. E’ pertanto prioritario oggi più che mai condividere il valore alto della politica, facendo uno sforzo ulteriore per riportare la “gente comune” al dialogo ed al confronto, evitando inutili scontri e strumentalizzazioni, che non sono assolutamente proficui per la nostra Città. Questi i principi ispiratori della linea politica di Alternativa Popolare che intende riprendere quanto detto più volte in Città dal Presidente della Commissione Giustizia il Sen. Nico D’Ascola e dall’On. Rosanna Scopelliti, nella convinzione che quest’area politica moderata potrà divenire punto di riferimento per tutti coloro che si riconoscono nei valori e nei principi di solidarietà sociale, di accoglienza e di ascolto che questo gruppo dirigente intende diffondere in Città, con l’ausilio del mondo associazionistico, del terzo settore e del volontariato, espressione sana della Comunità Villese. In tal senso anche il riconoscimento delle deleghe agli assessori ed ai consiglieri saranno una ulteriore occasione di confronto e di dialogo per una collaborazione continua nei temi più importanti che riguardano l’agire amministrativo della squadra di Governo. Dal bilancio ai servizi, dalle problematiche annesse alla viabilità ed ai trasporti, annosa questione che affligge da anni la nostra Città, allo sviluppo delle attività produttive cittadine, dall’impiantistica sportiva alla valorizzazione delle importanti realtà associative sportive cittadine sino alle grandi tematiche infrastrutturali, tutti temi che daranno occasione per un continuo confronto con tutti coloro che hanno espresso il proprio consenso e non solo con loro, ma con tutta la Città, in favore della coalizione che è stata chiamata responsabilmente a Governare la Città dal responso elettorale dell’11 giugno“- scrive in una nota Alternativa Popolare – Coordinamento di Villa San Giovanni.