Turismo e innovazione, il Porto delle Grazie di Roccella si conferma modello d’eccellenza

Roccella_porto delle grazieL’attività di rafforzamento e rilancio del Porto delle Grazie di Marina di Roccella Ionica, ossia la più grande struttura dedicata al diporto nella Città metropolitana di Reggio Calabria dotata di 450 posti barca, passa anche attraverso le vie, virtuose, dell’innovazione e della sostenibilità. E’ in questo contesto, infatti, che si inserisce l’ambizioso progetto di livello internazionale destinato proprio all’approdo turistico reggino (la cui società di gestione, la “Porto delle Grazie Srl”, è un nuovo associato di Confindustria Reggio Calabria), condotto dal Comune di Roccella e dall’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria. Un’azione che è valsa per l’amministrazione comunale il premio “Amico del Mare 2017”, prestigioso riconoscimento assegnato da Legambiente, per il suo carattere fortemente innovativo e la componente, fondamentale, della sostenibilità energetica. Il progetto (unico nel suo genere a livello mondiale nel contesto di un marina) consentirà l’utilizzo nel Porto delle Grazie di un brevetto messo a punto dall’ateneo reggino capace di generare energia attraverso il moto ondoso del mare. Il dispositivo, peraltro, si inserisce perfettamente nel quadro delle misure per l’ammodernamento e il rilancio delle infrastrutture portuali di rilevanza regionale, previste nell’ambito delle linee di finanziamento del Por Calabria Fesr-Fse 2014-2020. Innovazione e valorizzazione in chiave turistica e ricettiva dell’infrastruttura vanno di pari passo. Un connubio che ha consentito al Porto delle Grazie di conquistare la prestigiosa “Bandiera Blu degli Approdi 2017”, unico scalo fra Calabria e Sicilia a ricevere tale ambito riconoscimento. Un traguardo giunto al culmine di un percorso avviato nel 2014 dalla Società di gestione e dal Comune di Roccella Ionica in cui sono stati posti al centro dell’azione, il potenziamento della struttura portuale e la riqualificazione in chiave sostenibile e moderna del patrimonio ambientale.

“Siamo davvero soddisfatti – commenta l’amministratore unico della Porto delle Grazie S.r.l., Giorgio Sotira, – perché stiamo gradualmente raggiungendo tutti gli step che ci siamo prefissati all’inizio di questa avventura. Il Porto delle Grazie è oggi una splendida realtà nel panorama turistico e infrastrutturale della Calabria, in grado di accogliere nel migliore dei modi turisti, visitatori e diportisti che ogni anno affollano questo litorale. Nell’ultimo anno abbiamo ospitato oltre 1500 imbarcazioni in transito e abbiamo avviato il nostro posizionamento sul fronte della destagionalizzazione, che ci consente di offrire servizi adeguati anche d’inverno e che si sta traducendo in un significativo incremento di contratti d’ormeggio per la bassa stagione, anche da parte di diportisti stranieri. I recenti traguardi ci consentono di consolidare quanto di buono è stato fatto fino ad oggi e rilanciare con maggior slancio l’attività futura. Occorre in particolare fare leva sulle grandi imbarcazioni che sostano sempre più di frequente nel Porto anche sulla scia delle prime visite da parte di navi da mini-crociera. Continuiamo su questa strada – sottolinea Sotira – lavorando per portare lustro a questo territorio, alla più vasta area della Città metropolitana di Reggio e all’intera Calabria. Ci piace ricordare, inoltre, – conclude l’amministratore unico – la figura del senatore Sisinio Zito, scomparso un anno fa ma il cui ricordo rimarrà per sempre indelebile per la passione, l’impegno e la caparbietà con le quali si è battuto per la crescita del Porto delle Grazie e l’attuazione di politiche di sviluppo in grado di esaltare il patrimonio ambientale di questo territorio”. “Siamo felici di poter annoverare all’interno della nostra territoriale la società che gestisce il Porto delle Grazie – commenta il vicepresidente di Confindustria Reggio Calabria, Filippo Arecchi – perché si tratta di una realtà, peraltro pubblico-privata, che adotta un modello operativo e una visione che si sposano perfettamente con i valori e la mission portati avanti da Confindustria. L’azione della nostra associazione trarrà, senza dubbio, nuovo slancio dalla collaborazione con il Porto delle Grazie, specie sui fronti, importantissimi per l’economia e l’occupazione nel territorio reggino, del turismo, della ricettività, dell’innovazione e dello sviluppo sostenibile. Siamo certi che Giorgio Sotira e tutto il gruppo che opera all’interno della società di gestione, saprà affrontare nel migliore dei modi l’arduo compito di perpetrare l’azione del senatore Zito sull’importante infrastruttura di Roccella che sempre più attenzione merita da parte della Città metropolitana di Reggio e di tutta la Calabria”.