Trasporti nello Stretto, Dieni: “Caronte&Tourist ripristini agevolazioni per i malati”

traghetti villa san giovanni2È inaccettabile la decisione di Caronte&Tourist di sospendere i biglietti a tariffa ridotta per le persone affette da gravi malattie costrette a raggiungere la Sicilia per esami e cure mediche“. Così la deputata del M5S Federica Dieni.

La sospensione dei “biglietti autorità”, che finora hanno permesso ai malati di raggiungere Messina pagando un biglietto di 15 euro, a fronte dei 45 del regime ordinario – continua la parlamentare –, è ancor più grave in considerazione del fatto che la moratoria riguarda solo ed esclusivamente i pazienti della “sponda calabrese”. Una scelta discriminatoria e ancor più insopportabile dal momento che va a colpire in particolar modo la popolazione di Villa San Giovanni, una città che da decenni paga lo scotto di ospitare gli imbarcaderi privati, con tutto quello che comporta in termini di massiccio inquinamento ambientale, traffico viario e degrado stradale, senza ottenere quasi nulla in cambio“.
Siamo dunque in presenza – aggiunge Dieni – di un insopportabile capitalismo amorale, messo in atto da una società semi-monopolista che, a causa di presunti abusi legati all’uso dei ticket destinati ai malati, coglie l’occasione per gettare il bambino con l’acqua sporca“.
Caronte&Tourist, invece – conclude la deputata 5 Stelle –, dovrebbe al più presto ritirare la sospensione dei biglietti agevolati a favore dei più deboli e intensificare i controlli, al fine di evitare un loro utilizzo improprio. In caso contrario, sarebbe quasi naturale ipotizzare l’uso di un facile alibi, sventolato per eliminare quei pochi benefici tariffari presenti e per massimizzare le già cospicue entrate di una compagnia di navigazione che gode di una posizione preminente sullo Stretto di Messina“.