Torna a Reggio Calabria con un grande concerto Sarah Jane Morris: ecco quando

Torna a Reggio Calabria con un concerto di grande intensità Sarah Jane Morris

sarah jane morrisDall’Inghilterra all’Italia Sarah Jane Morris ritorna con un quartetto che include grandi chitarristi per regalare emozioni positive al pubblico reggino. Il primo tra i chitarristi è Tony Remy  che ha suonato con Herbie Hancock, i Simply Red, Incognito, Crusaders, Matt Bianco e Jack Bruce. Scott Firth invece ha suonato con Joan Armatrading, Elvis Costello, Steve Winwood, Tony Braxton e Morcheeba e  dal 2009  fa parte della band  post  punk Public Image Ltd fondata dal cantante John Lydon (Johnny Rotten ex cantante dei Sex Pistols). Henry Thomas al basso in Inghilterra è un’istituzione musicale. E’ il cofondatore del programma televisivo della BBC ”Rockschool” ed ha suonato con Crusaders, Working Week, Paul Weller, Hot Chocolate, Van Morrison, Randy Crawford, Jim Capaldi ed Herbie Hancock. Grandi qualità musicali che esaltano la grande voce di Sarah Jane Morris, artista che riesce sempre a reinventarsi con tante collaborazioni e cambiando pelle attraverso le esecuzioni in trio, in duo con Antonio Forcione, ma anche con grandi orchestre. La cantante britannica, dai Communards ai giorni nostri, si immerge  in atmosfere jazz, blues, soul, rock and pop, sapendo cogliere con la sua voce tonalità basse e alte, che a volte la rendono paragonabile a Tom Waits. Il 20 luglio alle ore 21.30, piazza  Castello Aragonese a  Reggio  Calabria, accoglierà un concerto di alta qualità con la grande presenza scenica di Sarah Jane che ripercorrerà la sua carriera musicale costellata da 12 album con canzoni che parlano di temi sociali, ma anche con omaggi a grandi artisti del calibro di Sting, Bob Dylan, Janis Joplin, ma anche di grandi voci jazz. “Tutti sanno che io ho amato Sarah Vaughan e Nina  Simone- afferma la cantante britannica – perché hanno e usano un range vocale medio basso.Ho amato ancora di piu Nina ,perché ha scritto e cantato  quel che vedeva intorno nel modo in cui lo faccio anche io,osservando e commentando i fenomeni sociali.” Tre chitarre ed una voce che coinvolge per regalare canzoni e suoni in un luogo in cui e’ facile immergersi nella musica.