Serie C 2017/2018, la Covisoc boccia 8 club, domani i verdetti: “buio fitto” per Mantova, Akragas e Maceratese

Serie C 2017/2018 Dopo Latina e Como la Covisoc boccia altri 8 club, tre di questi sono ad un passo dal fallimento

Serie CEntro domani venerdì 14 luglio, tutti i club dovranno dimostrare attraverso ricorso di aver sanato, sia pur in ritardo, ogni adempimento richiesto, che saranno poi analizzati dalla stessa Covisoc. L’esito delle controdeduzioni delle società sarà poi ufficializzato giovedì 20 luglio direttamente dal Consiglio Federale, che svelerà le squadre escluse e la composizione dei  nuovi gironi. Assurdo azzardare previsioni, visto le sorprese che la Lega Pro/ Serie C è riuscita a regalarci nel corso degli anni. Domani i verdetti della Covisoc che aveva riscontrato problemi nelle fideiussioni per quattro società di Lega Pro: Arezzo, Fidelis Andria, Juve Stabia e Modena solo le ultimme che si aggiungono a Como e Latina, già di fatto escluse, e  Maceratese, Mantova, Akragas,  e Messina prive di regolare fideiussione. Per alcune squadre però la situazione sembra davvero irrecuperabile e per molti di queste non mancheranno punti di penalizzazione per non aver rispettato le scadenze del 30 giugno e del 5 luglio. A Macerata la situazione è critica, e quasi certamente la squadra marchigiana non prenderà parte al prossimo campionato di Serie C, salvare almeno la Serie D significherebbe restare alle “porte del professionismo”, ma per questa soluzione servono immediatamente 250mila euro e l’approvazione del sindaco per una nuova società che andrebbe costituita in tempi brevissimi.

AkragasIl Mantova attraverso una nota stampa ha fatto sapere di aver presentato la fideiussione ed entro venerdì salderà gli stipendi arretrati da gennaio. Oltre gli adempimenti in lombardia manca trasparenza da parte del presidente Marco Claudio De Sanctis, rimasto apparentemente unico punto di riferimento del club, dichiara di aver raggiunto accordi con nuovi partner che risolverà ogni problem. Per l‘Arezzo la situazione è più tranquilla, regolarizzata la questione stipendi salvo sorprese otterrà l’ok per l’iscrizione al campionato di Serie C 2017/2018. La temuta rateizzazione dei debiti pregressi è costata un cartellino giallo anche alla Juve Stabia, che non avrà ripercussioni sulla licenza di partecipazione al prossimo campionatoAd Agrigento senza la presentazione di una fideiussione di 350 mila euro e la capitalizzazione della società per 150 mila euro l’esclusione dal campionato di Serie C, sembrerebbe vicina. Difficile infine le situazioni di Modena e Messina. A Modena mancano 3,1 milioni di euro, di cui 600 da versare entro domani, sempre che la Covisoc ritenga congrua la garanzia immobiliare presentata per coprire la cifra di 1,8 milioni di euro iscritta alla voce patrimoniale sembrano

messina-calcio-400x210L’Acr Messina tiene con il fiato sospeso i propri tifosi,  ottenere la licenza sportiva dalla società giallorossa sembra una vera impresa che Proto e soci devono raggiungere onorando  le scadenze già disattese tra fine giugno ed inizio luglio, relative a stipendi e contributi. Inadempienze che costeranno ammende e penalizzazioni, anche se grazie alla consulenza del legale bolognese Grassani la speranza è di nuovo viva in riva allo stretto.

Tutti i club, adesso, dovranno presentare ricorso entro domani  14 luglio, dimostrando di aver sanato, anche se in ritardo, ogni adempimento richiesto. Chi non lo farà, sarà escluso dal campionato. Il giorno 20 il Consiglio Federale  ufficializzerà l’organico definitivo che sarà in seguito integrato con i ripescaggi