Salina in guerra con Lipari per i capperi, i sindaci di Malfa, Leni e Santa Marina: “Troppo generica la denominazione Capperi delle Eolie”

I sindaci di Salina: “Parlare di Capperi delle Eolie sarebbe un falso storico e cancellerebbe la provenienza originaria”

capperoI tre sindaci di Salina, Clara Rametta, Riccardo Gullo e Domenico Arabia, primi cittadini di Malfa, Leni e Santa Marina Salina hanno inviato un ricorso al ministero delle Politiche agricole e all’assessorato regionale all’Agricoltura sul Cappero Dop. Secondo i sindaci la denominazione origine protetta deve riportare il nome di Salina “e non genericamente cappero delle Eolie“. Lo scorso maggio infatti il Comune di Lipari ha avviato l’iter disciplinare per ottenere la Dop, riportando la denominazione “Cappero delle Eolie”.  ”Parlare di Capperi delle Eolie- spiegano i sindaci – sarebbe un falso storico e cancellerebbe la provenienza originaria. I capperi sono un prodotto legato all’isola sin dall’800. Le produzioni delle altre isole Eolie, sono piu’ recenti e di piccole quantità”.