Riace, Beppe Fiorello termina le riprese della fiction: “un grazie a Riace tutta per l’accoglienza e la generosità

Terminano le riprese della fiction con Beppe Fiorello sulla vita di Mimmo Lucano, i ringraziamenti per l’accoglienza e la generosità

Beppe FiorellojpgBeppe Fiorello ringrazia tutta Riace sul proprio profilo facebook, per l’accoglienza e la generosità riscontrata durante le riprese della fiction Tv incentrata sulle vicende di una paese e del suo sindaco che hanno trasformato il vuoto e la desolazione  in una reale opportunità per i nuovi  cittadini immigrati. La cittadina di Riace guidata dal sindaco Mimmo Lucano famosa per aver regalato al mondo, due opere d’arte di inestimabile valore i Bronzi di Riace e balzata agli onori della cronaca come modello di accoglienza. Col tempo Riace è diventato un crocevia di etnie e di popoli: curdi, afghani, palestinesi, senegalesi, eritrei, iracheni, serbi, libanesi e tante altre nazionalità sono passate dall’antico borgo nell’ambito di vari piani di accoglienza del ministero dell’Interno cui il Comune ha aderito. Il paese calabrese che nel corso degli ultimi decenni si era svuotato a causa dell’emigrazione ha accolto Cinquecento profughi, su una popolazione di 1.800,che  sono con il temp diventati residenti e hanno aiutato il paesino a sviluppare attività di microeconomia basata soprattutto sulle attività di artigianato: sono nati un laboratorio di ceramica e uno di tessitura, un bar, una panetteria e una scuola elementare, è stato riattivato il servizio di raccolta differenziata, con due asinelli che si inerpicano tra i vicoli del borgo antico.

beppe-fiorello-riace-400x260“Un grazie a tutta la troupe di questo film così speciale, un grazie a Riace tutta per l’accoglienza e la generosità, un grazie a Domenico Lucano per avermi dato fiducia, un grazie alla Rai che ha creduto in questa storia, un abbraccio particolare a tutti gli attori che mi hanno regalato con immensa generosità amicizia e professionalità, un pensiero alla Calabria che vuole farcela ad uscire dagli stereotipi “Tutto il mondo è Paese”” Rai1 2018Una storia appassionante che riguarda colui che ha accolto i migranti creando un’opportunità di crescita per Riace, paese calabrese che nel corso degli ultimi decenni si era svuotato a causa dell’emigrazione. Grazie a Lucano e alla sua politica d’accoglienza i migranti hanno ripopolato un paese che è diventato un modello di integrazione straordinario., come riportato in una vecchia intervista sull’ecodellalocride: “Non dobbiamo avere paura dei migranti – dice con passione Beppe Fiorello tra gli applausi – ma di chi non sa gestire queste anime perse. Siamo tutti migranti. Lucano mi ha raccontato delle lacrime della madre quando accompagnò la sorella che si imbarcava per l’Argentina. Sapeva che non l’avrebbe più rivista. È un gioco di specchi la migrazione: loro siamo noi