Reggio Calabria: venerdi il 47° anniversario della “Rivolta”, ecco le iniziative previste

rivolta di reggioIl 14 luglio 1970 il Popolo di Reggio Calabria insorse e si ribellò alla decisione del governo dell’epoca di privarla del ruolo di Capoluogo di regione. Nonostante siano passati 47 anni è sempre vivo e attuale lo spirito di quei Moti. Solo dopo 40 anni Reggio ha avuto il giusto, seppur tardivo, indennizzo con il riconoscimento del rango di Città Metropolitana. Quella di Reggio è stata una rivolta popolare che si concluse dopo 10 mesi di assedio con l’inquietante immagine dei carri armati sul lungomare della città. I moti furono repressi solo dal massiccio intervento di carabinieri, polizia e reparti dell’esercito a bordo dei blindati, unico intervento in tempo di pace. Per l’occasione, il “Comitato 14 luglio”, che raggruppa diverse sigle di associazioni, movimenti e partiti che da sempre si adoperano affinchè questa ricorrenza non cada nell’oblio, intendono celebrare questo anniversario, con diverse iniziative, nel ricordo anche delle 5 vittime (Labate, Campanella, Iaconis, Curigliano e Bellotti), delle centinaia di mutilati e feriti nel corso della protesta e delle angherie subite da tutta la città.

PROGRAMMA DELLE INIZIATIVE:

VENERDI 14 LUGLIO
ORE 18,00: DEPOSIZIONE DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI UN OMAGGIO FLOREALE IN MEMORIA DEI CADUTI PRESSO IL “MONUMENTO AI MOTI DI REGGIO”

ORE 18,30: MOMENTO DI RICORDO PRESSO LA STELE DEL SEN. CICCIO FRANCO

ORE 19,00: LIDO NET1 – PRESENTAZIONE DEL LIBRO “FUORI DAL CORO”, CON LA PARTECIPAZIONE
DELL’AUTORE E DELLO STORICO FRANCO ARILLOTTA

ORE 20,00: PIAZZA MARTIRI DELLA RIVOLTA – MOSTRA FOTOGRAFICA CURATA DA BENITO DI PIETRO – A SEGUIRE – CONCERTO DI FRANCESCO BONO – “NOTE DI RIVOLTA”