Reggio Calabria: territorio, arte e cultura nella programmazione estiva del Museo

museo reggio 1Due mesi di attività ed eventi al MarRC: presentata questa mattina in conferenza stampa la programmazione estiva del MarRC, con i partner che hanno partecipato alla stesura del calendario. Le aperture serali hanno già preso il via lo scorso 6 luglio e stanno continuando con riscontro di pubblico e di visitatori. Dopo il concerto in terrazza, giorno 22 dalle ore 20.00 ci sarà l’osservazione astronomica della volta celeste a cura del Planetario Pythagoras. Al via anche le convenzioni con le istituzioni che hanno inteso ufficializzare la patnership con il Museo. La prima già attiva con l’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte, che da lunedì 24 luglio farà ripartire il Parkbus di collegamento con i comuni della provincia reggina proprio a Piazza De Nava. In via di definizione quelle con il Conservatorio di Musica “Francesco Cilea” di Reggio Calabria e la Società Astronomica Italiana, alla quale afferisce il già citato Planetario. Info-point, videoproeizioni, educazione ambientale e interscambio temporaneo di reperti, nel patto biennale stipulato con l’ente presieduto da Giuseppe Bombino. I classici sullo Stretto, invece, il titolo dei tre concerti (29 luglio, 19 agosto, 2 settembre), con musicisti del Conservatorio diretto da Franco Barillà e altrettante serate a tema per l’osservazione della volta celeste (22 luglio, 12 agosto, 9 settembre) per la struttura guidata da Angela Misiano. Il Simposio d’Aspromonte (5 agosto), l’orchestra di Fiati di Delianuova (26 agosto) e le due serate dedicate alle Giornate Europee del Patrimonio (23 e 24 settembre) a cura dell’Ente Parco. E poi ancora il binomio Bronzi di Riace e Bergamotto, quali elementi identitari della città di Reggio Calabria, e la “Società Magna Grecia” con le due iniziative promosse dal professor Pasquale Amato, (16 settembre e 31 agosto). Per il Direttore Carmelo Malacrino: “il Museo è un punto di riferimento in città non solo per la fruizione dei beni artistici, ma come luogo di ritrovo, inclusivo e aperto alla cittadinanza. Ciò che Reggio Calabria, la regione e i turisti provenienti da tutto il mondo potranno vedere nel corso delle Notti d’Estate al MarRC – commenta- è il frutto dell’impegno di una squadra che crede nel Museo e nella sua proiezione sul territorio. Un ringraziamento va al personale del Museo che con grande professionalità accoglie ogni giorno centinaia di ospiti e rende sicuro ed efficiente il percorso museale. Con la consapevolezza che nella programmazione – continua il Direttore- ha assunto un ruolo determinante la terrazza quale nuovo spazio cittadino per la fruizione delle attività culturali”. Per tutta l’estate il Museo resterà aperto fino alle 23.00, con ultimo ingresso alle 22.30, nei giorni di giovedì e sabato, con l’apertura straordinaria dell’area archeologica della Necropoli ellenistica nei sotterranei, anche con il contributo del Touring Club. Attenzione anche ai linguaggi speciali, con la visita guidata del 3 agosto promossa della Digi-Art e dell’Ente Nazionale Sordi per consentire ai visitatori di fruire delle bellezze della collezione permanente grazie al supporto della video guida LIS in uso al museo.