Reggio Calabria, Romeo: “ecco quali saranno tutte le leggi che cambieranno la nostra Regione”

Consiglio Regionale, Sebi Romeo: “dall’edilizia residenziale all’Agenzia per l’innovazione tecnologica, le leggi che stanno cambiando la Calabria”

consiglio_regionale_calabria-300x224 ”La macchina regionale guidata da Mario Oliverio continua ad adottare leggi e riforme che stanno cambiando la Calabria, in un clima di positivo confronto con le minoranze. Ne è ulteriore prova l’ultima seduta di Consiglio Regionale durante la quale sono stati approvati importanti provvedimenti per i calabresi, a partire dalla normativa regionale sull’edilizia residenziale pubblica le cui modifiche saranno fondamentali per adeguarsi al mercato ed alle richieste dello stesso. Il mutamento delle condizioni economiche ha provocato, infatti, una flessione degli acquisti da parte delle classi meno abbienti, impossibilitate ad accendere mutui presso gli istituti bancari, con conseguenti ritardi sugli interventi che prevedevano la vendita degli alloggi. Al fine di evitare di lasciare numerose opere incompiute sul territorio, la mia proposta ha inteso consentire la variazione di tipologia da proprietà a locazione nonché le richieste di proroga del termine per l’ultimazione dei lavori. Fondamentale anche l’approvazione della proposta di iniziativa del consigliere delegato Mauro d’Acri recante disposizioni per favorire l’accesso dei giovani al settore primario e contrastare l’abbandono e il consumo dei suoli agricoli. L’aula ha, inoltre, proceduto con l’approvazione della proposta di legge a mia firma sulla variazione di bilancio per l’avvio dell’Agenzia per la ricerca scientifica e l’innovazione tecnologica che avrà il compito di predisporre il Programma triennale di interventi. L’obiettivo è quello di contribuire alla promozione, allo sviluppo ed alla diffusione della ricerca scientifica e delle applicazioni tecnologiche proprio attraverso i programmi triennali di intervento. Vitale per la prosecuzione delle attività aeroportuali di Reggio Calabria l’approvazione del testo recante “Prosecuzione dell’esercizio provvisorio da parte della curatela fallimentare SO.G.A.S.”, così come molto significativa risulta essere l’approvazione della mozione, depurata dalle strumentali accuse al Partito Democratico, proposta dal consigliere Cannizzaro, e di cui ho inteso investire anche la maggioranza consiliare, in una unità di intenti necessaria affinché la proposta possa divenire proficua, per chiedere un incontro ai membri del Governo e del Parlamento Italiano per evidenziare l’importanza della sede principale dell’Agenzia dei beni confiscati a Reggio Calabria. Su questo percorso continueremo a lavorare al fianco dei calabresi, nel loro interesse ed a tutela dei diritti di tutti”. Lo scrive in una nota Sebi Romeo.