Reggio Calabria, primo motoraduno “Portigliola in moto”

A Portigliola in Provincia di Reggio Calabria è tutto pronto per il primo motoraduno con lo scopo di riscoprire geograficamente e culturalmente l’antica Grecia

manifesto motoraduno portigliolaPartirà dal piazzale antistante il Teatro greco romano il primo motoraduno “Portigliola in moto”, che ha come finalità la riscoperta geografica e culturale del territorio dell’antica Grecia.

L’evento è stato organizzato dai centauri Giovanni Florio e Cristian Alfarone, in collaborazione con Moto Club Magna Grecia, Gioiosa Bikers, Bikers Gerace e con il patrocinio del Comune di Portigliola; si terrà domenica 30 luglio con appuntamento alle ore 17.30 e partenza alle 18.00. La partecipazione è libera, per tutti coloro che si presenteranno muniti di ciclomotori di qualsiasi cilindrata.

Si partirà dall’antico teatro di Locri Epiziferi per seguire la strada che sale fino alla contrada Saitta, sede della suggestiva Grotta dell’Imperatore, che contiene i resti dell’antico Ninfeo.

Si proseguirà fino alla contrada Peraino, da lì per Gobbo, Guardia, Castellace, Calevace, Perciante. Un giro tra le zone preaspromontane più esaltanti e panoramiche, e qualche tappa in cui verrà narrata la storia dei luoghi e delle biodiversità ancora “resistenti”.

Si scenderà, raggiungendo e imboccando l’antica Dromo, ancora nei pressi del Teatro, e poi si salirà per un break, seguendo la Provinciale, fino al cuore di Portigliola: la piazza della fontana (rientro previsto ore 20.00).

Motori, cultura, paesaggio, sono gli ingredienti di questo tour, alla sua prima edizione, che conta già decine di adesioni.