Reggio Calabria: politico di Fratelli d’Italia pestato dal nipote del boss Tegano, l’indignazione del senatore Esposito

Reggio Calabria: politico reggino di Fratelli d’Italia pestato dal nipote del boss Tegano. Vicenda avvenuta un mese fa, ricostruita da Klaus Davi

rissa“Chiedo che si faccia luce sul politico reggino di Fratelli d’Italia. Francesco Meduri, aggredito da Giovanni Tegano in pieno centro a Reggio Calabria. La viva voce dei testimoni parlano di un ‘problema’ fra i due durato dieci minuti alla presenza di cinquanta persona e nell’ora di punta”. Lo ha dichiarato il senatore del Pd Stefano Esposito. “Secondo la denuncia di Klaus Davi – ha aggiunto Esposito - il fatto è avvenuto un mese fa come ammette lo stesso titolare del bar. Occorre chiarire perché non sono state presentate denunce alla Procura dato che parliamo di Giovanni Tegano, nipote dell’omonimo zio arrestato da Giuseppe Pignatone nel 2010 dopo 15 anni di latitanza. Il nipote del capo mafia solo un anno fa esaltata la lotta ai pentiti sul suo profilo FB e in più occasioni ha esaltato a più riprese la Ndrangheta. Perché Meduri ha taciuto sull’aggressione? – ha concluso - E perché Giorgia Meloni non interviene sulla vicenda?”.