Reggio Calabria, operazione “Gambling”: prosciolta una degli indagati

Il GUP di Reggio Calabria ha prosciolto una degli indagati

tribunale faldoniCon la motivazioni depositate contestualmente al dispositivo del 4 luglio 2017 con il quale sono stati rinviati a giudizio tutti gli altri 59 imputati, il GUP di Reggio Calabria, dott. Marino, ha adottato una sentenza di non luogo a procedere per l’Avv. V.R. del foro di Palermo, con la formula del non aver commesso i fatti. L’Avvocato era stata indagata e poi imputata per diversi reati, tra cui quello di associazione a delinquere aggravata dall’art. 7 della legge 203/91 (per aver agevolato la criminalità organizzata) dalla DDA di Reggio Calabria, per l’attività dalla stessa svolta per conto della società Bet Solution che era entrata nel mirino dalla procura reggina nell’ operazione denominata “Gambling” che ha portato alla sbarra, tra gli altri, Mario Gennaro, oggi collaboratore di giustizia. All’esito della articolata attività difensiva condotta dall’Avv. Francesco Creaco, in particolare mediante consulenza tecnica su alcune intercettazioni telefoniche, nonché anche all’esito dell’interrogatorio cui l’imputata si è sottoposta in udienza preliminare in cui emergeva che la stessa svolgeva la predetta attività lavorativa in modo del tutto occasionale per mantenersi gli studi per affrontare il concorso in magistratura, il Giudice riteneva l’Avvocato estraneo ai fatti contestati ed adottava l’unico provvedimento di proscioglimento in udienza preliminare. La sentenza, che accoglie le tesi difensive, dunque, ha escluso un ruolo partecipativo dell’avv. alla associazione contestata, rilevandone il ruolo del tutto marginale dell’imputata che si limitava a svolgere l’attività di segretaria svolta per via esclusivamente telematica. Estrema soddisfazione ha espresso la difesa che vede riconosciuto il proprio lavoro teso a confutare tutte le argomentazioni del Pubblico ministero, e soprattutto per il provvedimento conclusivo favorevole all’avvocato che così potrà tornare serenamente a svolgere la propria attività.