Reggio Calabria: nella scuola di Villa S. Giuseppe arriva la nuova scala di sicurezza

L’istituto di Reggio Calabria avrà finalmente la scala di sicurezza, soddisfazione del personale docente e dei genitori

scuolaDa anni la Scuola Elementare di Villa S. Giuseppe, che serve buona parte della Vallata del Gallico reggina, attendeva un’ importante opera di completamento: era, infatti, priva da sempre di una scala di sicurezza, fondamentale per la sicurezza dei bambini e del personale scolastico.

Molte volte, nel corso degli anni (e delle legislature) tantissimi “personaggi” avevano fatto la loro comparsa preso i locali della scuola, per prendere atto della mancanza dell’opera; taluni, armati di metro pieghevole e strumenti vari, si erano anche dati a misurazioni più o meno precise, tutti se ne erano andati lasciando in pegno promesse e giuramenti: la scala sarebbe presto arrivata a garantire le previste norme di sicurezza,

Naturalmente, malgrado il passare di mesi ed anni, nulla era poi accaduto e le promesse erano rimaste quelle proprie dei marinai. “Quasi non ci si speravamo più – raccontano il perdonale scolastico e molte madri e padri – la pur importante e, tutto sommato, non grandissima opera, era finita sepolta dalle parole, dalle promesse, dall’aria fritta e dal nullismo di politici sostenuti dalla burocrazia immobile e dall’incuria congenita”.

Dopo tanto tempo e tante inutili parole, finalmente, da qualche settimana la scala di sicurezza finalmente c’è. Si è trattato di una sorpresa dovuta all’interessamento dell’Assessore Angela Marcianò.

Informatasi sulle misure (questa volta evidentemente motivate), e reperita la scala metallica, nel breve volgere di poche settimane, l’Assessore Marcianò ha disposto la messa in opera dell’importante struttura senza proclami né passerelle: finalmente, per il prossimo anno scolastico, bambini e famiglie e, naturalmente, il personale della Scuola, disporranno di una garanzia di sicurezza in più.

Diamo a all’Assessore Marcianò della sua sollecitudine che ha finalmente reso possibile la realizzazione di questa piccola, grande cosa- scrive in una nota il Comitato Permanente Vallata Gallico.