Reggio Calabria, l’Associazione Sbarre per Sempre si scaglia contro l’Amministrazione Comunale

palazzo san giorgio 6“SCUSA REGGIO se questa amministrazione non ha la capacità politica di gestire questa meravigliosa città, incapace di gestire i luoghi di accesso alla città da parte dei turisti; uscendo dalla stazione centrale si vede lo scempio di piazza Garibaldi abbandonata a se stessa con due grandi buche piene di erbacce e spazzatura nonostante l’encomiabile lavoro svolto dall’associazione Corso sud per la riqualificazione dell’area. Una volta uscendo dalla stazione si vedevano aiuole e fiori con una costante manutenzione a cura degli operai comunali. Arrivando a Reggio via mare si viene accolti da immigrati in mutande che salutano i turisti dalla ex caserma della capitaneria (ristrutturata con soldi pubblici) trasformata in dormitorio; E il progetto del porto turistico??? Una volta ad aspettare i turisti delle grandi navi c’erano i marinai in divisa bianca, oggi ci son solo barconi. SCUSA REGGIO se in questa città si mostrano i muscoli e si diventa legalitari solo con il povero ambulante di frutta sul ponte calopinace lasciando imperversare l’abusivismo sul corso Garibaldi e nelle traverse limitrofe. SCUSA REGGIO per il mancato sviluppo della città, per i lavori del palazzo di giustizia ancora fermi, SCUSATE LAVORATORI REGGINI per i 386 posti di lavoro persi al porto di Gioia Tauro (e il sindaco della città metropolitana???), SCUSATE LAVORATORI REGGINI per il 50% dei posti di lavoro persi all’aeroporto. SCUSATE LAVORATORI REGGINI per il trasferimento dell’agenzia dei beni sequestrati a Roma (sarete trasferiti e i nuovi posti di lavoro saranno creati a Roma) SCUSA REGGIO per la chiusura (parziale) dell’Hotel Miramare (ogni tanto viene concesso l’utilizzo per qualche festicciola tra amici) SCUSA REGGIO per la chiusura e il degrado di Villa Zerbi (parlavano di speculazioni) che ha ospitato mostre di altissimo livello contribuendo ad alzare il livello culturale del turismo reggino. SCUSA REGGIO per l’abbandono del tapis roulant fermo ormai da mesi (adesso vogliono mandare via anche i preti domenicani); SCUSA REGGIO per l’inaugurazione del lido comunale senza porte nelle cabine e con un nuovo settore per nudisti; SCUSA REGGIO per la maggior parte dei semafori della città guasti da mesi (bisogna aspettare il morto?) SCUSA REGGIO per i palazzi fatiscenti e cadenti del Viale Europa, per l’abbandono delle zone limitrofe all’ospedale Morelli (forse sarebbe il caso di ampliare lo stesso costruendo un nuovo pronto soccorso al servizio degli abitanti dei rioni di Sbarre, Modena, Gebbione, Ravagnese). SCUSA REGGIO per la città metropolitana gestita con un selfie NOI CI CHIEDIAMO ma con un governo centrale e una regione amica del sindaco, i progetti dove sono, i lavori dove sono, i posti di lavoro, lo sviluppo della città dove sono; COME ASSOCIAZIONE SBARRE PER SEMPRE CHIEDIAMO SCUSA PER LORO ALLA CITTA’ DI REGGIO CALABRIA E INVITIAMO IL SINDACO E L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE (SE ANCORA HANNO UNA COSCIENZA) A CAMBIARE ROTTA E FAR VOLARE QUESTA CITTA’, CHE QUALCUNO DEFINI’ BELLA E GENTILE, TOGLIENDOLA DAL DEGRADO E DALL’ISOLAMENTO IN CUI E’ STATA CACCIATA DA QUESTA AMMINISTRAZIONE”. E’ quanto scrive in una nota il presidente dell’Associazione “Sbarre per Sempre”, Antonino Bonforte.