Reggio Calabria: INTERVISTA a Nino Costantino, referente del primo soccorso sportivo defibrillato [VIDEO]

Reggio Calabria, Costantino: “il mondo dello sport oltre al defibrillatore si deve dotare di istruttori per il primo soccorso in caso di gravi difficoltà da parte di un’atleta sia professionista che dilettante”

ImmagineIntervista in esclusiva di Simone Pizzi per StrettoWeb, al l referente per il PssD (Primo soccorso sportivo Defibrillato) Nino Costantino, appartenente alla Federazione medico sportiva di Reggio calabria, di cui è presidente il Dott. Renato Capurro. Costantino presenta il corso di istruttore per il PssD: “come federeazione medico sportiva è doveroso da parte nostra comunicare le nuove norme decise in sede nazionale: oltre al defibrillatore, che è indispensabile, è fondamentale istruire i dirigenti sportivi, sia del mondo professionistico che dilettantistico, delle norme per il primo soccorso in caso di difficoltà di un’atleta”. Costantino prosegue: “ogni sport ha un suo rischio: ad esempio il tennis ha un rischio diverso dal rugby, quindi vi è la necessità di acquisire le varie tecniche di soccorso in base alle varie discipline. La scadenza era dapprima fissata al 30 giugno ma è stata prorogata sino al 31 dicembre”. Per ultimo il dottore fa “un appello al mondo dello sport: iniziate a prendere contatto con la federazione medico sportivo perchè saremo noi a dare informazione e fare formazione spiegando tutte le procedure”.

INTERVISTA: