Reggio Calabria: il Movimento Nazionale per la Sovranità ricorda la rivolta del 1970

 Movimento Nazionale per la Sovranità ricorda la rivolta di Reggio Calabria

QUARANT'ANNI FA LA RIVOLTA DI REGGIO CALABRIA/SPECIALE14 Luglio 1970, l’inizio della Rivolta di un Popolo, quello di Reggio Calabria, uno straordinario esempio di senso di appartenenza ad una terra, alle proprie radici. Il Sindaco dell’epoca Piero Battaglia disse: “Una città si ribella quando ha in sé il germe della speranza”. Una frase questa che, pur essendo stata pronunciata da chi aveva un diverso colore politico, non esitiamo a farle nostra, perché l’amore per Reggio  viene prima di ogni altra cosa.  Così come le parole del nostro “Capopolo” Ciccio Franco hanno rappresentato e possono, anzi, devono rappresentare quello “scatto di orgoglio” per una città la cui la speranza è stata nuovamente “scippata”.    ”Gianpaolo Pansa, giornalista de La Stampa di Torino, disse a quel tempo: “Voliamo verso il Nord, il cielo si fa grigio, sul Po vedremo i primi banchi di nebbia. Il caos reggino sembra davvero lontano, un fatto che non ci riguarda, quasi coloniale, roba del Sud. E invece non è così, da Reggio viene più di una lezione…”. Oggi dobbiamo solo onorare chi  ha lottato con abnegazione e coraggio per Reggio e per i Reggini ed i nostri pensieri non possono che essere dedicati  ai  Martiri della Rivolta …. perché il ricordo non deve morire !!!” conclude il Movimento Nazionale per la Sovranità.