Reggio Calabria: il Comitato Valle Cannavò del Calopinace organizza il convegno “Area dello Stretto: quale futuro”

A Reggio Calabria il Comitato Valle Cannavò del Calopinace organizza il convegno “Area dello Stretto: quale futuro”

energia-piloni-stretto-messina-cavi-1 Il Comitato Valle Cannavò del Calopinace in collaborazione  con  l’  Accademia delle Imprese Europea  organizzano  il convegno “Area dello Stretto: quale futuro “.  L’ evento si svolgerà  lunedì 17 luglio, alle ore17,  presso il Ristorante Pizzeria “LA PRINCIPESSA”, Via Provinciale CANNAVO’,  alla presenza dell’Assessore al Bilancio Patrimonio Personale Tributi  Comune di Messina, Enzo Cuzzola, del  Vice Sindaco Città Metropolitana di Reggio Calabria, Riccardo Mauro e  dell’ Assessore allo Sviluppo Economico  del Comune di Reggio Calabria, Saverio  Anghelone. ll convegno propone il tema  “Oltre lo Stretto per uno sviluppo possibile: dal turismo all’agroindustria ed alle risorse ambientali e climatiche” e vedrà gli interventi tecnici di Giusy Longo,  componente del Comitato Tecnico Scientifico Accademia delle Imprese Europea,  sulle colture fitoterapiche per lo sviluppo del territorio e le loro applicazioni.  L’ intento degli organizzatori è quello di perseguire la crescita e lo sviluppo del territorio, attraverso azioni che mirano a valorizzarne le eccellenze, le professionalità, il patrimonio  ambientale, agroalimentare ed artigianale, partendo dalla ferma convinzione che la crescita di una  realtà passi dallo sviluppo e dalla promozione di ciò che il territorio offre. E’ in questa direzione che da anni si muove l’ Accademia delle Imprese Europea e il suo Presidente, Giuseppe Ariobazzani, che interverrà illustrando  le azioni e gli Interventi a sostegno delle imprese e del territorio”. La serata, coordinata da Marilena Cucinotta, Responsabile marketing territoriale dell’Accademia delle Imprese Europea, vedrà inoltre la partecipazione di numerose aziende del territorio calabrese inserite nel progetto CESP ( Centro Espositivo Sviluppo Promozione)  strumento efficace ed efficiente per le pubbliche amministrazioni e le realtà imprenditoriali locali, realizzato dalla stessa Accademia, al fine di proiettare il “prodotto/territorio” al di fuori dei confini regionali e nazionali consolidando e sviluppando l’economia del territorio stesso. Nel corso della manifestazione verrà assegnato ai prodotti territoriali  il marchio di riconoscimento da inserire nel Contratto di RETE-ENOAGRIART, realizzato dall’Accademia delle Imprese Europea in ambito internazionale.